thewinetravelist nel wine tour in costiera amalfitana
campania costiera amalfitana europa italia viaggi

Vacanza ad Amalfi: Tutto Quello che Devi Sapere

Ciao e benvenuta in un nuovo articolo dedicato a come organizzare una vacanza ad Amalfi. Hai deciso che è arrivato il momento di organizzare la tua vacanza ad Amalfi, dopo mesi e mesi trascorsi a sognarla. Hai cercato tante notizie online, ma hai tanta confusione. Tranquilla, in questa Guida troverai tutte le informazioni pratiche di cui hai bisogno per organizzare una vacanza ad Amalfi senza impazzire.

Beh, non perdiamo altro tempo ed entriamo nella nostra Guida dedicata a come organizzare una vacanza ad Amalfi in pochissimo tempo!

Richiedi il Tuo Itinerario ad Amalfi

Prima di entrare nel vivo della nostra guida dedicata a come organizzare una vacanza ad Amalfi, mi presento. Mi chiamo Marianna e sono la Founder di The Wine Travelist, il Blog dedicato ai tuoi viaggi in giro per il mondo. Oltre ad essere Travel Blogger, sono una Consulente di Viaggio per CartOrange, l’azienda italiana leader nel mondo dei viaggi esperienziali.

Come posso aiutarti concretamente? Beh, posso programmare ed organizzare il tuo viaggio indimenticabile in Italia e all’estero. Non dovrai occuparti di nulla, nessuno stress, promesso.

Mi occuperò in prima persona della costruzione del tuo viaggio indimenticabile, dalla creazione dell’itinerario fino alla prenotazione di ogni singola esperienza. Tu non dovrai fare altro che preparare la valigia e prepararti a partire! Vuoi ricevere una consulenza gratuita e personalizzata? Ecco a te!

Richiedi la tua consulenza di viaggio personalizzata

Come organizzare una vacanza ad Amalfi

A seconda delle tue esigenze e del tempo a tua disposizione, puoi decidere di trascorrere ad Amalfi un weekend o una settimana. Infatti, grazie alla sua posizione, Amalfi si presta bene ad essere una tappa intermedia di un viaggio alla scoperta dei borghi della Costiera Amalfitana. 

Per organizzare una vacanza ad Amalfi, prima di tutto devi scegliere quando visitare Amalfi. Infatti, i periodi di bassa stagione ti permettono di godere delle bellezze del borgo in totale tranquillità. Una volta definito il tuo itinerario, puoi scegliere come raggiungere Amalfi. Infatti, a seconda di se decidi di arrivare in aereo o in treno, avrai diverse opzioni a tua disposizione.

Un altro elemento da non sottovalutare è la scelta del mezzo di trasporto con il quale muoversi ad Amalfi. In effetti, in alcuni casi potrebbe convenirti noleggiare un’auto piuttosto che muoverti con i mezzi pubblici. 

Se stai organizzando la tua vacanza in Costiera Amalfitana, leggi anche queste guide gratuite che ho scritto per te:

Se hai ancora qualche dubbio, non preoccuparti. In questa guida troverai tutte le risposte alle tue domande! 🙂

Quando visitare Amalfi

Sì, lo so, forse andrò un po’ controcorrente rispetto ad altri blog. Ma come sai, ci tengo a fornirti sempre consigli utili e pratici. Beh, secondo me le stagioni migliori per visitare Amalfi è la primavera.

Infatti, da aprile a giugno, il clima è mite e piacevole, con giornate soleggiate e temperature moderate. E queste temperature sono ideali per esplorare le stradine pittoresche e le attrazioni storiche senza farsi abbattere dal grande caldo.

Inoltre, durante la primavera la Costiera Amalfitana diventa ancora più bella, grazie ai colori dei fiori appena sbocciati.

Un altro ottimo periodo per visitare Amalfi è nel periodo che va da settembre a ottobre. In questo periodo i turisti diminuiscono e le temperature rimangono gradevoli. Tutto ciò contribuisce a creare l’atmosfera perfetta per godersi la spiaggia e le attività all’aria aperta. 

Inoltre, i prezzi degli alloggi iniziano a diminuire, tornando più o meno alla normalità. 

E, soprattutto, diminuisce il traffico, le strade si svuotano e diventa più semplice anche trovare un parcheggio. E credimi, non è una cosa da sottovalutare.

Visitare Amalfi in estate

Per quanto riguarda i mesi estivi di luglio e agosto, Amalfi diventa estremamente affollata e calda. Inoltre, muoversi lungo le strade della Costiera Amalfitana in estate diventa praticamente impossibile. Infatti, l’unica strada che unisce i vari borghi si riempie di auto e di traffico, facendo aumentare il tempo per raggiungere le varie destinazioni. 

Devi sapere che sono originaria di un paese in provincia di Salerno, poco distante dalla Costiera Amalfitana. Per questo motivo, ho visitato Amalfi diverse volte nel corso della mia vita, evitando sempre di farlo durante il periodo estivo.

Per questo motivo, se vuoi vivere un’esperienza autentica nella magica cornice della Costiera, ti consiglio di visitare Amalfi in primavera o in autunno. Mi raccomando, fammi sapere se decidi di seguire il mio consiglio! 🙂

Vista di Amalfi sul mare: come arrivare ad Amalfi in auto

Come raggiungere Amalfi

Raggiungere Amalfi è un’esperienza affascinante, che ti toglierà il fiato grazie ai panorami mozzafiato e alle strade panoramiche della Costiera Amalfitana. Hai diverse opzioni per raggiungere Amalfi, a seconda della tua posizione di partenza.

Come raggiungere Amalfi in aereo

Se viaggi in aereo, puoi atterrare all’aeroporto di Napoli. Una volta arrivata all’aeroporto di Napoli, puoi prendere un autobus con destinazione Amalfi. Mi raccomando, controlla sempre gli orari degli autobus online, soprattutto se viaggi durante il weekend.

Un’alternativa altrettanto valida potrebbe essere quella di prendere un treno da Napoli a Salerno, per poi prendere un treno o un traghetto con destinazione Salerno.

A mio parere, la soluzione più comoda resta noleggiare un’auto a Napoli. In questo modo, potrai muoverti in lungo e largo per i borghi della Costiera Amalfitana senza impazzire. Infatti, purtroppo devo ammettere che i mezzi pubblici in Costiera a volte possono non essere affidabili. Invece, scegliendo di muoverti con un’auto a noleggio avrai piena flessibilità e libertà negli spostamenti.

Come raggiungere Amalfi in auto

L’opzione più pittoresca per raggiungere Amalfi in auto è prendendo una delle strade panoramiche che percorrono la costa. Ti consiglio la famosa Strada Statale 163 Amalfitana, che ti farà ammirare panorami mozzafiato da scogliere a picco sul mare.

Fidati, percorrere quelle strade strette e tortuose a strapiombo sul mare ti faranno innamorare a prima vista. Non credo che al mondo esista uno spettacolo più bello di questo… ma forse sono di parte. 🙂

Come noleggiare un’auto ad Amalfi

Personalmente, ogni volta che faccio un viaggio on the road noleggio un’auto a noleggio con DiscoverCars. DiscoverCars è una piattaforma online che ti permette di accedere a milioni di offerte per noleggiare auto in Italia e all’estero. Essendo presente in diversi Paesi nel mondo, ha un servizio clienti dedicato per ciascun Paese. Quindi, se dovessi avere qualsiasi tipo di problema durante il periodo di noleggio, ti basterà semplicemente contattarli per ricevere supporto. 

Scopri le offerte su DiscoverCars

Ho usato DiscoverCars per il mio viaggio on the road tra Giordania ed Israele e mi sono trovata davvero benissimo. Inoltre, in alcuni periodi dell’anno, sono soliti lanciare offerte estremamente convenienti, sia sul noleggio auto, sia sulla copertura assicurativa. Ti consiglio di iscriverti alla mia Newsletter per essere sempre aggiornata su tutte le offerte di DiscoverCars!

Iscriviti a MONDO, la Newsletter del mio blog

Guida di Amalfi nel weekend: spiagge e centro storico

Come raggiungere Amalfi in aliscafo

Se preferisci viaggiare in barca e goderti la vista della città dal mare, puoi prendere un traghetto in partenza dal porto di Napoli o di Salerno. Il traghetto ti porterà direttamente ad Amalfi, facendoti godere la bellezza del mare e delle coste della Campania.

Partendo dal Porto di Salerno, potrai raggiungere Amalfi in circa 40 minuti ad un prezzo di circa 10 euro a tratta. I traghetti da Salerno ad Amalfi partono dal Molo Manfredi o da Piazza della Concordia.

Invece, se preferisci partire da Napoli, il traghetto impiega circa un’ora e trenta per raggiungere Amalfi, ad un prezzo di 30 euro a tratta. Invece, se preferisci l’aliscafo, raggiungerai Amalfi in un’ora e cinquanta minuti, ad un prezzo di 27,50 euro a tratta.

Indipendentemente dal mezzo di trasporto scelto, il viaggio per raggiungere Amalfi sarà un’esperienza indimenticabile che ti introdurrà nell’atmosfera magica di questa affascinante località costiera. Non vedo l’ora di raccontarti cosa vedere ad Amalfi in due giorni per rendere la tua vacanza indimenticabile!

Dove parcheggiare ad Amalfi

Purtroppo la nota dolente di Amalfi e di tutta la Costiera è relativa sempre allo stesso tema: il parcheggio. Ebbene sì, la superficie della Costiera Amalfitana ha dimensioni così ridotte che riuscire a trovare parcheggio è davvero complicato.

E la città di Amalfi non fa eccezione. Infatti, se vuoi evitare di impazzire, ti consiglio di parcheggiare la tua auto al Parcheggio Privato Luna Rossa, proprio all’ingresso di Amalfi. La tariffa del parcheggio varia da 3 a 5 euro l’ora, a seconda del periodo dell’anno.

Il parcheggio si trova in una posizione ottima, nei pressi del tunnel che unisce Atrani e Amalfi. Se vuoi restare ad Amalfi una giornata intera, ti consiglio di provare a chiudere ad un prezzo di 30 euro per l’intera giornata. Probabilmente avrai qualche difficoltà a farlo durante i periodi di alta stagione, ma tentar non nuoce! 🙂

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai consigli pratici su come visitare la Costiera Amalfitana senza spendere un capitale. Ogni giorno, per sette giorni, direttamente nella tua email. Cosa stai aspettando?

Cosa mangiare ad Amalfi

Una visita ad Amalfi non sarebbe completa senza assaporare la deliziosa cucina della Costiera. Essendo una città di mare, devi assolutamente provare il pesce fresco e le prelibatezze locali in uno dei ristoranti tradizionali o nelle trattorie del centro storico.

Cosa mangiare ad Amalfi in due giorni: gli antipasti

Se anche tu sei un’amante della frittura di pesce, devi assolutamente provare il cuoppo fritto del Centro Ittico Cica, una pescheria con friggitoria. Capirai che ti stai avvicinando a questo posto grazie al profumo di pesce fritto che invade le strade. Potrai scegliere tra diverse combinazioni di cuoppi e porzioni sono super abbondanti. Mi raccomando, assaggia quello con le frittelle di zucca ripiene di calamari e gamberi… Non te ne pentirai

Cosa mangiare ad Amalfi: i primi piatti

Un primo piatto che devi assolutamente provare sono i tagliolini al limone, una ricetta povera e molto gustosa. E’ un piatto semplice, preparato con burro e scorza e succo di limone. Questo piatto può essere preparato con tagliolini freschi fatti al momento o secchi di Gragnano. In ogni caso, saranno buonissimi! 

Ovviamente, non può mancare un primo piatto di pesce. Il mio preferito è lo scialatiello all’Amalfitana. La ricetta tradizionale prevede che questo tipo particolare di pasta sia preparato con farina, latte e acqua. Provali nella loro versione ai frutti di mare, conditi con seppioline, gamberetti, cozze e vongole. Inoltre, al pesce vengono aggiunti i buonissimi pomodorini freschi del Piennolo, per esaltare al massimo il sapore. Da provare assolutamente!

Cosa mangiare ad Amalfi in due giorni: i dolci

Se hai voglia di qualcosa di dolce, prova le pastarelle di Amalfi, chiamate anche bacetti. Si tratta di biscotti farciti con crema dello sfusato di Amalfi, preparati con farina, fecola di patate, nocciole, zucchero, burro, lievito e uova. Invece, la gustosa crema viene fatta con scorza di limone, limoncello, latte e cioccolato bianco. Pazzeschi!

Non puoi salutare Amalfi senza aver mangiato la delizia al limone, il dolce simbolo della Costiera Amalfitana. In realtà, questo dolce è nato a Sorrento ed è stato reso famoso in tutto il mondo grazie a Sal de Riso, l’antica pasticceria di Minori. In ogni caso, puoi trovarla anche ad Amalfi e ti consiglio di provare quella della Pasticceria Pansa. A me piace tantissimo!

Ovviamente, accompagna ogni dolce con un bicchiere di ottimo limoncello di Amalfi, che ti farà percepire perfettamente il sapore dei limoni di questa zona. Il limoncello è anche un ottimo souvenir, che puoi portare con te come ricordo della tua vacanza di due giorni ad Amalfi. 

Vista di Amalfi sul mare

Dove mangiare ad Amalfi

Trattandosi di una città molto frequentata, scegliere dove mangiare ad Amalfi evitando le trappole per turisti può essere un po’ difficile. Tuttavia, Amalfi è ricca di ristoranti dove potrai mangiare piatti della tradizione con una qualità ed una cura ai dettagli molto elevata.

Il primo ristorante che ti consiglio di provare è lo storico locale Da Gemma ad Amalfi. Qui devi assaggiare la zuppa del pescato del giorno, servita in una pentola di rame. Considerata la porzione abbondante, solitamente si mangia in due. Ma credimi, è talmente buona che vorrai ordinarne subito un’altra!

Un altro ristorante che devi provare è il Lido Azzurro, nei pressi del Porto di Amalfi, un po’ lontano dal caos e dalle masse di turisti. Questo piccolo ristorante storico affaccia direttamente sul mare, con una bellissima terrazza. La qualità degli ingredienti è sensazionale e i piatti sono da leccarsi i baffi. Prova gli spaghetti alle vongole, preparati con vongole, telline e lupini, per ricavare dal mare tutto il sapore possibile. Fantastici i mezzi paccheri con gli scuncigli e la calamarata. Sono veramente indescrivibili!

Infine, se sei alla ricerca di un posto romantico che ti lascerà senza fiato, beh, non posso che consigliarti il Ristorante Eolo. Creato dagli stessi proprietari del lussuoso Hotel Santa Caterina ad Amalfi, questo ristorante sospeso tra cielo e mare ti lascerà senza parole. La vista è meravigliosa, la cucina è strepitosa e la qualità è eccellente. Qui farai un vero percorso gastronomico alla scoperta di tutti i sapori della Costiera Amalfitana.

Dove dormire ad Amalfi

Amalfi offre soluzioni di alloggio per tutti i gusti e per tutte le tasche. A seconda delle tue esigenze, potrai soggiornare in meravigliosi hotel panoramici o comodi B&B. 

Ovviamente, ti consiglio di muoverti in auto ad Amalfi, così da poter scegliere di alloggiare in hotel lontani dal centro storico. In questo modo, potrai risparmiare qualcosina e trovare soluzioni meno turistiche.

B&B Valentì

Il B&B Valentì è situato nel cuore del centro storico di Amalfi, a circa 100 scalini dalla strada. È vicinissima al mare e dista solo 6 km da Ravello e 14 km da Positano. A pochi passi dal B&B, si trova la fermata dell’autobus con collegamenti per la Costiera.

Scopri il B&B Valentì

Hotel La Ninfa

La caratteristica principale dell’Hotel La Ninfa è la sua spettacolare posizione a strapiombo sul mare. Infatti, potrai scegliere una camera con vista sul mare, dotata di ampio balcone con una vista pazzesca. Pensa quanto potrebbe essere romantico fare colazione in camera su questo balcone. Assurdo! 

L’hotel è dotato di ogni comfort, le camere sono spaziose e in perfetto stile amalfitano. Inoltre, offre anche la possibilità di parcheggiare la tua auto nel parcheggio a pagamento custodito. E credimi, si tratta di un elemento da non sottovalutare, considerata la poca disponibilità di parcheggi ad Amalfi!

Scopri l’Hotel La Ninfa

Hotel Villa Felice Relais

l’Hotel Villa Felice Relais è un’oasi di bellezza e pace incastonata tra i promontori di Amalfi e Positano. La vista da ogni stanza impagabile a qualunque ora del giorno e della notte. Le camere sono luminosissime, spaziose e pulite.

Ma il suo pezzo forte è l’ampia terrazza, sulla quale potrai gustare una ricca e curata colazione perdendoti nella bellezza del Costa. L’Hotel ha anche un ristorante, che ha pochi piatti preparati divinamente, con ingredienti di prima scelta. Super consigliato!

Scopri l’Hotel Villa Felice Relais

Cose da vedere ad Amalfi in due giorni: racconta la tua esperienza!

Come organizzare una vacanza ad Amalfi: ora tocca a te!

Eccoci arrivate alla fine della nostra guida dedicata a come organizzare una vacanza ad Amalfi. Spero che questa guida ti sia utile per organizzare la tua prossima vacanza ad Amalfi e in Costiera Amalfitana senza impazzire.

In quando Consulente di Viaggio, posso occuparmi di organizzare la tua vacanza ad Amalfi dall’inizio alla fine, creando un itinerario su misura per te. Non dovrai preoccuparti di nulla, mi occupero’ in prima persona della creazione del tuo itinerario e della programmazione del tuo viaggio. Sei pronta a partire per il viaggio dei tuoi sogni?

Richiedi la tua consulenza di viaggio personalizzata

Come sempre, ti aspetto nei commenti.

Un abbraccio,

Marianna

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

3 Comments

  1. Veramente un bell’articolo dettagliato e pieno di consigli 🙂 quando sono scesa a Napoli non sono arrivata fino ad Amalfi, la prossima volta non posso perdermi un giro sulla costiera, quando hai parlato di scialatielli e dolcetti mi è davvero venuta l’acquolina in bocca!!!

    1. Ciao fabiana, mi fa davvero piacere! Se dovessi passare in Costiera, fammi sapere che magari riusciamo a beccarci! Un abbraccio

  2. Libera says:

    Amalfi è una località stupenda sia dal punto di vista paesaggistico che culturale, senza dimenticare l’enogastronomia. Secondo me il periodo migliore per andarci però sono le mezze stagioni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *