cosa fare a ponza in 3 giorni: la guida completa
europa italia lazio viaggi

Cosa fare a Ponza in 3 giorni: guida completa dell’isola

Ciao e benvenuta in una nuova guida dedicata a cosa fare a Ponza in 3 giorni. In questa guida, scopriremo le principali cose da fare durante un lungo weekend a Ponza, la meravigliosa isola nel cuore del Lazio.

Scopriremo la storia dell’Isola di Ponza e le caratteristiche del suo centro storico, nel quale potrai fare lunghe passeggiate al tramonto. Andremo alla scoperta delle spiagge di Chiaia di Luna, del Frontone e il loro brillante mare.

In questo articolo, scoprirai come organizzare la tua escursione sull’Isola di Palmarola, anche chiamata “le Maldive del Lazio”. Infine, ti darò consigli utili sui migliori locali dove fare un aperitivo al tramonto con vista sul mare che ti lascerà senza fiato.

E, per chiudere in bellezza, ti mostrerò le migliori cantine di Ponza nelle quali potrai scoprire il panorama enogastronomico di questa meravigliosa isola.

Ti avverto, si tratterà di una guida approfondita, quindi mettiti comoda e preparati a scoprire cosa fare a Ponza in tre giorni. Sei pronta?

Iniziamo!

La bellezza dell’isola di Ponza

Ponza è un’isola magica.  A partire dal momento in cui arrivi al Porto fino a quando vai via, Ponza ti regala momenti di relax e panorami strepitosi.

Situata nel Mar Tirreno al largo della costa laziale, l’isola di Ponza incanta i visitatori con la sua bellezza mozzafiato e il suo fascino unico. Conosciuta fin dall’antichità come “Aenaria” per la sua leggendaria connessione con il mito di Enea, Ponza ha una storia ricca e affascinante.

Oggi, è diventata una destinazione turistica di grande importanza, che attrae i visitatori alla ricerca di una fuga dal caos della vita di tutti i giorni. Ponza è la più grande delle isole dell’arcipelago Ponziano, di cui fanno parte anche l’isola di Palmarola e Zannone

La forma dell’isola di Ponza

Sapevi che l’Isola di Ponza ha la forma di una mezzaluna? Ed è proprio grazie alla sua forma e alla sua spiaggia Chiaia di Luna che Ponza viene anche chiamata “isola lunata”.

L’isola è celebre per le sue acque cristalline, le grotte marine e le spiagge pittoresche. Grazie al noleggio di barche e gommoni, puoi scoprire le grotte segrete e le isole vicine immerse nella bellezza della natura. 

Il suggestivo centro storico di Ponza, con le sue stradine caratteristiche e le caffetterie affacciate sul mare, ti ruberà il cuore. Infatti, l’insieme di panorami mozzafiato e l’atmosfera rilassata ti faranno venire voglia di trasferirti sull’isola!

cosa vedere a ponza in 3 giorni

La bellezza del centro storico di Ponza

Appena sbarcherai a Ponza, ti troverai nel centro storico dell’isola. In questa zona, a due passi dal Porto, si concentrano tutti i negozi e i principali servizi della città.

Partendo dal porto di Ponza, dovrai percorrere una breve salita e arriverai subito alla strada principale. Il centro storico di Ponza si sviluppa lungo questa via, che ti porterà fino al Borgo Santa Maria. Si tratta di uno splendido e colorato borghetto, caratterizzato da tipiche stradine bianche e negozi colorati. 

Invece, nella parte alta dell’Isola, si trova il quartiere di Le Forna. Il quartiere Le Forna occupa la zona nord dell’isola ed è il tipico villaggio di pescatori con strade strette e case colorate. Partendo dal Porto di Ponza, puoi raggiungere il quartiere di Le Forna noleggiando un motorino oppure muovendoti in taxi. La maggior parte delle strade presenti a Ponza è caratterizzata da un’elevata pendenza, quindi, indossa scarpe comode e lascia a casa i tacchi alti.

Come arrivare a Ponza

Raggiungere l’isola di Ponza è abbastanza semplice. Infatti, puoi arrivare a Ponza in automobile o in treno. A te la scelta! 

Come raggiungere Ponza da Anzio

Se parti da Roma, ti conviene prendere il traghetto dalla città di Anzio. Infatti, Anzio dista da Roma circa 60 km e un’ora e mezza di viaggio. Si tratta della soluzione più rapida per arrivare a Ponza, dal momento che i traghetti veloci partono proprio da Anzio. Tuttavia, non è la più economica. Infatti, il traghetto veloce ha un costo di circa 90 euro a persona per andata e ritorno, bagagli esclusi, ed una durata della navigazione di circa 90 minuti.

Come raggiungere Ponza da Terracina

Se provieni dal Nord o dal Centro Italia percorrendo la A1, ti consiglio di prendere l’uscita dell’autostrada Frosinone e dirigerti verso Terracina. Da Terracina partono circa dieci traghetti veloci al giorno, che permettono di raggiungere l’isola di Ponza in un’ora e trenta minuti. Se vuoi visitare Ponza durante il periodo estivo, ti consiglio di prenotare il traghetto con largo anticipo.

Personalmente, ogni volta che vado a Ponza da Roma prenoto il biglietto del traghetto online, per evitare lunghe file alla biglietteria. Mi affido sempre al sito di Traghettilines, che permette di avere sconti anche sul parcheggio. Infatti, grazie alla partnership tra Traghettilines e MyParking avrai la possibilità di ricevere uno sconto sulle successive prenotazioni e sul parcheggio nella città di partenza. Davvero molto conveniente!

Come raggiungere Ponza da San Felice al Circeo

Se parti dal Sud Italia, il luogo migliore per prendere il traghetto per Ponza è il Porto di San Felice al Circeo. Partendo dal Sud Italia, ti conviene prendere l’autostrada A1 in direzione nord, quindi seguire le indicazioni per Latina e poi per San Felice al Circeo. Da San Felice al Circeo puoi prendere il traghetto veloce, che in un’ora esatta ti porterà a Ponza. Anche in questo caso, ti consiglio di prenotare il biglietto su Traghettilines e ottenere lo sconto su MyParking. Inoltre, Traghettilines è solita fare promozioni e sconti durante il periodo estivo. Ti conviene approfittarne!

visita al centro storico di ponza in 3 giorni

Cosa fare a Ponza in 3 giorni

E’ arrivato il momento di scoprire cosa fare a Ponza in 3 giorni, per sfruttare al meglio il vostro weekend sull’isola.

Leggi anche: Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Giorno 1: La spiaggia del Frontone e il centro storico di Ponza

A seconda del tuo orario di arrivo, puoi decidere se dedicare la prima giornata a Ponza alla visita del centro storico o iniziare ad esplorare alcune delle sue spiagge.

Personalmente, sono solita partire da Roma con il traghetto del venerdì alle ore 15, arrivando a Ponza nel primo pomeriggio. Solitamente, dedico il pomeriggio del primo giorno ad una rilassante passeggiata nel centro storico fino all’orario dell’aperitivo.

Invece, se riesci ad arrivare a Ponza entro la prima metà della mattinata, ti consiglio di partire subito alla scoperta di una delle sue bellissime spiagge.

Tuttavia, è giusto fare una precisazione. Ponza ha poche spiagge di sabbia visitabili a piedi. Al contrario, la maggior parte delle spiagge dell’isola di Ponza sono raggiungibili solo in barca. Per raggiungere queste baie, puoi affidarti ai tour in barca organizzati oppure noleggiare un gommone per muoverti in autonomia.

Le uniche spiagge di Ponza visitabili a piedi sono la spiaggia del Frontone, Cala Feola, la spiaggia delle Piscine Naturali e Cala Fonte

La spiaggia del Frontone a Ponza

Ciò che rende la Spiaggia del Frontone così affascinante è la sua posizione appartata e la sua atmosfera intima. Per raggiungerla, dovrai percorrere un sentiero panoramico che si snoda attraverso una vegetazione rigogliosa, con una vista spettacolare sul mare. Il sentiero può richiedere una camminata di circa 20-30 minuti, ma lo sforzo sarà ampiamente ripagato.

Se preferisci evitare di camminare a piedi, puoi raggiungere la Spiaggia del Frontone a bordo di una piccola barca dal Porto di Ponza. Il prezzo della tratta per andata e ritorno è di sette euro. Puoi prendere la barca per la spiaggia del Frontone direttamente dal molo principale, ma fai attenzione agli orari di partenza e di ritorno.

La spiaggia del Frontone è formata da ghiaia fine ed è caratterizzata da un’acqua cristallina. Si tratta di una spiaggia libera attrezzata, pertanto, potrai decidere di noleggiare lettini, sdraio e ombrelloni. Se vuoi risparmiare, puoi tranquillamente stenderti con il telo sulla sabbia senza alcun problema. La Spiaggia del Frontone è una meta ideale per chi cerca tranquillità e relax lontano dalla folla. Non essendo accessibile in auto, conserva ancora un’atmosfera intatta e selvaggia.

Personalmente, ho trascorso una giornata intera sulla spiaggia del Frontone noleggiando un lettino ed un ombrellone, ad un costo totale di circa 15 euro.

spiaggia del frontone a ponza

Cosa mangiare sulla spiaggia del Frontone

Quando arriverai sulla spiaggia del Frontone, vedrai una strada che porta verso la parte alta del monte. In circa venti minuti a piedi, arriverai al Ristorante da Gerardo.

Si tratta di un posto rustico a gestione familiare, situato su uno dei punti panoramici più belli di Ponza. Qui, potrai gustare un’ottima caprese o il tipico tortino di Ponza godendoti un panorama strepitoso. Tutti gli ingredienti del ristorante Da Gerardo sono prodotti nel suo orto oppure acquistati da piccoli produttori dell’isola. Il ristorante Da Gerardo produce anche delle ottime verdure sott’olio che possono diventare un gustoso souvenir. Io ho assaggiato la caprese con mozzarella di bufala e pomodorini, accompagnata ad un torta rustica con scarola, olive e alici. Davvero buonissima!

E per chiudere bellezza, ho assaggiato la crostata alle visciole prodotta dalla mamma del proprietario. Super consigliata. Il conto è più che giusto, peccato per i quattro euro a testa di coperto… un po’ eccessivi. Per il resto, si tratta di un ristorante super consigliato se hai voglia di fare una pausa con vista durante la tua giornata sulla spiaggia del Frontone.

Il centro storico di Ponza

Dopo la giornata in spiaggia, puoi dedicare la serata alla visita del centro storico di Ponza.

Il centro di Ponza è il cuore pulsante dell’isola. Costruito come un labirinto di stradine strette e case colorate, è anche conosciuto con il nome di “Ponza Vecchia“. Mentre passeggi nel centro storico, puoi trovare botteghe artigianali, piccoli negozi e ristoranti tipici con vista sul mare. 

Tra le caratteristiche più affascinanti del centro storico di Ponza puoi trovare i famosi “volti”, passaggi coperti che collegano le strade tra loro. In passato, questi tunnel erano utilizzati per scopi difensivi, ma oggi creano un’atmosfera magica e misteriosa. 

La movida di Ponza si sviluppa tutta attorno a Piazza Carlo Pisacane, la piazza principale del centro storico. Qui troverai bar e ristoranti, dove gustare le specialità locali e goderti una pausa rilassante. A due passi da Piazza Carlo Pisacane, puoi visitare la Chiesa di San Silverio, il patrono di Ponza. E’ una piccola chiesa bianca, i cui interni sono decorati con affreschi e opere d’arte.

Ma la cosa più bella del centro storico di Ponza è la sua vista sul mare. Infatti, passeggiando tra i suoi vicoli potrai godere di splendidi punti panoramici sulla costa. 

Dove cenare nel centro storico

Ormai è arrivata l’ora di cena e cosa c’è di meglio di cenare a due passi dal mare?

Ti consiglio di prenotare un tavolo al ristorante Rifugio dei Naviganti, lungo il corso principale dell’isola. Si tratta di un ristorante elegante e raffinato, con tavoli con vista sul mare. La cucina è strepitosa ed il rapporto qualità – prezzo è ottimo. Come antipasto, ti consiglio di provare la frittura di pesce, con calamari e gamberi: cottura perfetta! Prova anche il famoso sauté di cozze in crosta, servito in un tegame ricoperto dall’impasto della pizza. Buonissimo! Infine, lasciati incantare dai ravioli ripieni di capesante con rucola e gamberi o dallo scialatiello all’aragosta di Ponza… Non te ne pentirai!

cosa fare a ponza in 3 giorni

Giorno 2: Escursioni e attrazioni naturali

Ponza è un’isola immersa nella natura, tra bellissime scogliere e cale nascoste. Per questo motivo, se sei un’amante delle gite nella natura, allora avrai l’imbarazzo della scelta.

Tra gite in barca alla scoperta dell’Isola di Palmarola e percorsi di trekking con viste mozzafiato, Ponza ti regalerà momenti indimenticabili.

Sei pronta a scoprire tutte le escursioni che puoi fare durante la tua vacanza a Ponza?

L’isola di Palmarola in barca

Il secondo giorno della tua vacanza a Ponza puoi dedicarlo alla scoperta dell’isola di Palmarola. Considerata una delle perle nascoste dell’Italia, Palmarola offre paesaggi mozzafiato, acque cristalline e una varietà di flora e fauna unica.

Quest’oasi naturale a pochi chilometri dall’isola di Ponza non ha nulla da invidiare al mare delle Maldive. Si tratta di un’area protetta, tutelata dalle associazioni naturalistiche e dal comune stesso. Poiché Palmarola è un’isola protetta, è vietato l’accesso con veicoli a motore. Pertanto, puoi visitarla solo in barca. Puoi noleggiare una piccola imbarcazione o partecipare a un tour organizzato per esplorare l’isola e le sue meraviglie.

La presenza dell’uomo è limitata alla baia del “porto”. Tuttavia, non si tratta di un vero porto, bensì di un piccolo lembo di spiaggia di ghiaia con un ristorante e delle case grotte. Un’altra curiosità è legata alle abitazioni di Palmarola. Infatti, le case sono costruite all’interno di caverne scavate nella roccia. Sono totalmente sprovviste di elettricità, acqua calda e rete internet: un luogo perfetto per ricongiungerti con la natura. 

Ma ciò che rende Palmarola un posto unico è la presenza delle grotte marine. La Grotta dei Monaci è una delle più belle, con le sue enormi stalattiti che si riflettono nell’acqua. Un’altra attrazione imperdibile è la Grotta del Bue Marino, con le sue pareti rocciose e il mare di un incredibile colore blu intenso. Quindi, se sei un’amante della natura, Palmarola non deluderà le tue aspettative.

Come visitare l’isola di Palmarola

Esistono diversi modi per visitare l’isola di Palmarola. Se stai cercando una soluzione economica, puoi optare per i tour guidati in partenza dal porto di Ponza. Ad esempio, puoi affidarti alla Cooperativa di Barcaioli Ponzesi, che ti farà scoprire Palmarola a partire da 35 euro a persona. 

Invece, se hai a disposizione un budget più alto oppure viaggi in comitiva, puoi noleggiare un gommone o un gozzo. Se hai la patente nautica, puoi guidare tranquillamente da Ponza a Palmarola senza alcun problema. Invece, se non sei pratica della navigazione nelle isole pontine, ti consiglio di noleggiare un gommone o un gozzo con skipper. Durante la mia ultima vacanza a Ponza con le mie amiche, ho noleggiato un gozzo per sei persone con skipper che ci ha portato alla scoperta delle cale più belle di Ponza e Palmarola per un intero giorno. Abbiamo prenotato la nostra barca tramite la società “Ciccio Nero Ponza” (sì, lo so, il nome è davvero strano! 🙂) e ci siamo trovate bene. Ovviamente, il prezzo del noleggio della barca con skipper è abbastanza alto, ma resta comunque la scelta migliore se non te la senti di guidare in mezzo al mare.

gita in barca a ponza

Guardare il tramonto alle Terrazze Chiaia di Luna

Dopo aver trascorso una bella giornata in barca, è arrivato il momento di tornare con i piedi per terra. E perchè non farlo guardando il tramonto da uno dei più bei punti panoramici di tutta Ponza? Il mio posto preferito per guardare il tramonto è dal locale Le Terrazze a Chiaia di Luna, perfetto per un aperitivo al tramonto con una vista mozzafiato sulla spiaggia di Chiaia di Luna. Potrai sorseggiare un aperitivo al tramonto con sottofondo di musica chilling oppure fermarti qui per un dopocena. E’ la perfetta soluzione se sei alla ricerca di un locale alla moda con bella musica ed una vista strepitosa.

Giorno 3: Esplorare le spiagge e il mare

Il terzo giorno del tuo viaggio a Ponza può essere dedicato a due tipologie di attività totalmente differenti. Ad esempio, puoi partire alla scoperta delle altre spiagge dell’Isola oppure dedicarti ad attività enogastronomiche. In qualsiasi caso, tornerai a casa estremamente soddisfatta!

Alla scoperta delle cantine di Ponza

Come ogni isola italiana, anche l’isola di Ponza è in grado di regalare vini strepitosi.

Ti avverto, ogni volta che scrivo o parlo di enogastronomia si fa largo la sommelier che è in me. 🙂 Ti prometto che non mi perderò in termini tecnici da sommelier. Ma ci tengo a darti un’idea del panorama vitivinicolo che caratterizza la più bella delle isole pontine. 

Ponza è un’isola montuosa con scogliere a picco sul mare, caratterizzata da un paesaggio impervio. Ed è proprio per questo motivo che qui si parla di “viticoltura eroica”. Le condizioni ambientali difficili e il duro lavoro per coltivare le vigne hanno portato alla denominazione “eroica”. Infatti, per poter curare i propri vigneti, i viticoltori devono affrontare sfide come l’elevata pendenza, la necessità di trasportare gli attrezzi su terreni impervi e le condizioni meteorologiche imprevedibili. Tutto ciò crea difficoltà nella gestione dei vigneti, riducendo le quantità di uva prodotta. Ovviamente, questa situazione influisce sul prezzo finale della bottiglia di vino ma anche sulla qualità della produzione.

Ma quali cantine devi assolutamente visitare a Ponza?

Ti consiglio di organizzare una visita alle Antiche Cantine Migliaccio, l’unica cantina della zona che produce ed imbottiglia il vino direttamente sull’isola. Ti consiglio di provare il loro Fieno di Ponza, da uva Biancolella. Strepitoso! Inoltre, i proprietari della cantina sono molto disponibili, pronti a farti conoscere la storia della loro bellissima realtà.

le spiagge di ponza: le migliori da visitare in 3 giorni

Cosa fare a Ponza: le spiagge

Se non hai voglia di andare per cantine, puoi dedicare il tuo ultimo giorno alla scoperta delle spiagge di Ponza. Dopo aver visitato la spiaggia del Frontone e la spiaggia Chiaia di Luna, puoi dedicarti alla visita di Cala Feola.

La spiaggia di Cala Feola a Ponza

Cala Feola è una delle spiagge di sabbia più belle. Cala Feola si trova a due passi dalle Piscine Naturali, altra spiaggia che devi assolutamente visitare. La spiaggia di Cala Feola è raggiungibile con una barca taxi o noleggiando un gommone dal porto di Ponza. In alternativa, puoi raggiungere la spiaggia a piedi seguendo un sentiero che parte da Le Forna, una frazione di Ponza.

Cala Feola è una delle spiagge più famose dell’isola di Ponza, per questo è particolarmente affollata durante il periodo estivo. Unica nota dolente: per raggiungerla devi percorrere più di 300 gradini, in discesa e in salita. Ma credimi ne vale davvero la pena.

Cala Feola offre alcuni servizi, come un ristorante sulla spiaggia dove mangiare piatti di pesce fresco e altre specialità locali. Inoltre, sono disponibili servizi di noleggio ombrelloni e lettini a prezzi abbastanza convenienti. Tuttavia, essendo uno dei luoghi più famosi di tutta l’isola, sarà difficile riuscire a rilassarti tra la musica alta dei lidi e l’eccessiva presenza di persone. Per questo motivo, se sei alla ricerca di un posto più tranquillo, ti consiglio di spostarti verso la zona delle Piscine Naturali.

Le Piscine Naturali a Ponza

Credimi, fare un bagno nella zona delle Piscine Naturali a Ponza sarà un’esperienza magica.

Infatti, si tratta di una delle calette più rinomate dell’Isola di Ponza. Le due grandi piscine dalle splendide acque cristalline ti fanno capire di essere in un luogo incantato, dove prevale la straordinaria forza della natura. Qui potrai fare un bagno nell’acqua trasparente, tra laghetti naturali e archi di pietra che ti lasceranno senza fiato. Le Piscine Naturali sono perfette anche per gli amanti di snorkeling e immersioni. Infatti, qui potrai osservare da vicino alcune delle specie marine che popolano il mare di Ponza.

Dopo una giornata così intensa, è giusto fermarsi a godere di un’ottima cena. 

Dove cenare a Ponza

Il Porticciolo a Ponza

Personalmente, il mio terzo giorno a Ponza ho cenato al ristorante “Il Porticciolo” e mi è piaciuto tantissimo! Ti consiglio di provare il piatto di crudi di mare, in abbinamento ad un calice di Biancolella. Spaziale! Ottimo anche il piatto di tonno ponzese e i gamberoni. Inoltre, il servizio è tutto al femminile e davvero impeccabile. Devi assolutamente provarlo!

L’Acqua pazza a Ponza

Infine, se vuoi provare l’esperienza di un ristorante stellato, non posso che consigliarti il ristorante “L’acqua pazza”. In tutta sincerità, non l’ho provato personalmente. Tuttavia, diversi amici me ne hanno parlato davvero bene. Quindi, se decidi di provarlo, fammelo sapere!

Cosa fare a Ponza: le altre attività

Ponza è davvero un’isola dalle mille opportunità. Infatti, qui puoi dedicarti al relax in spiaggia, alle avventure in barca oppure al trekking. Hai davvero l’imbarazzo della scelta! Ma cerchiamo di scoprire qualcosa in più sulle escursioni e su cosa fare a Ponza se sei un’amante dell’attività fisica.

cosa fare a ponza in 3 giorni

Trekking a Ponza

Ponza è un’isola montuosa, perfetta per gli amanti del trekking. Infatti, la maggior parte dei percorsi di trekking ha una vista mozzafiato su tutta l’isola e diversi livelli di difficoltà.

Il Sentiero di Punta del Fieno è tra i più conosciuti e regala una vista panoramica su tutta la costa occidentale di Ponza. Il Sentiero di Punta del Fieno inizia da Le Forna e arriva fino alla Punta del Fieno. Lungo il percorso puoi ammirare le scogliere e i terrazzamenti di viti e ulivi, in un’atmosfera tranquilla e suggestiva.

Un altro sentiero famoso è il Sentiero di Faro di Punta incenso. Questo sentiero parte dal Campo Inglese e arriva fino al Faro di Punta Incenso, sulla punta nord-ovest dell’isola. Perfetto da fare al tramonto!

Infine, puoi percorrere il Sentiero di Monte Guardia, il punto più alto dell’isola.Ti sembrerà di essere sul tetto dell’arcipelago, al centro della macchia mediterranea. Il sentiero di Monte Guardia è uno dei percorsi di trekking più popolari e panoramici sull’isola di Ponza. Questo sentiero conduce alla cima di Monte Guardia, che rappresenta il punto più alto dell’isola, con un’altezza di circa 280 metri sul livello del mare. Il percorso inizia nella frazione di Le Forna, dove si trova l’antico borgo di pescatori. Da lì, sale attraverso una serie di scalini e strade sterrate, offrendo viste panoramiche sulla costa e sul mare. Man mano che ti avvicini alla cima, il sentiero diventa più ripido e richiede un certo sforzo fisico. Tuttavia, gli sforzi saranno ampiamente ricompensati dalla vista spettacolare.

Infatti, dalla cima del Monte Guardia puoi ammirare una vista a 360 gradi sull’intera isola di Ponza. Puoi ammirare le scogliere, le baie, le spiagge e le altre isole dell’arcipelago pontino. È un luogo perfetto per godersi il tramonto o semplicemente per apprezzare la natura dell’isola.

Come muoversi sull’Isola di Ponza

Ora che abbiamo visto cosa fare a Ponza in 3 giorni, è arrivato il momento di capire come muoversi a Ponza. L’isola di Ponza è lunga poco più di 7 km. Le diverse frazioni dell’isola sono collegate tra loro da un’unica strada, che permette di muoversi dal nord al sud dell’isola senza particolari difficoltà.

Muoversi a Ponza in auto

Purtroppo, a partire dal mese di giugno fino al mese di settembre, la mobilità interna è bloccata dall’attivazione di tre zone a traffico limitato. Infatti, muoversi a Ponza in auto può essere abbastanza complicato e può incidere fortemente sul tuo relax. Per questo motivo, ti consiglio di portare l’auto con te solo se strettamente necessario.

Muoversi a Ponza a piedi

Infatti, Ponza è talmente piccola che puoi muoverti tranquillamente a piedi. E, credimi, se sei abituata a vivere in una grande città, avere l’opportunità di fare tutto a piedi ti semplificherà la vita. Inoltre, le attrazioni principali e i ristoranti sono concentrati tutti nella stessa zona rendendo tutto ancora più bello.

Muoversi a Ponza con i mezzi pubblici

Se devi raggiungere il nord dell’isola partendo dal Porto, puoi usufruire del servizio di autobus locali. In questo modo, potrai raggiungere le diverse frazioni dell’isola al prezzo di 1,50 euro a corsa. La banchina di partenza degli autobus si trova nei pressi del Porto di Ponza, più precisamente in Via della Banchina Nuova.

Muoversi a Ponza in scooter o taxi

Se vuoi muoverti più liberamente, puoi noleggiare uno scooter oppure una bicicletta elettrica. Personalmente, la prima volta che sono stata a Ponza ho noleggiato uno scooter affidandomi alla società “Noleggio scooter Santa Maria”, che ha diverse opzioni a prezzi abbastanza convenienti.

Oppure, puoi optare per un taxi o un NCC. Infatti, a Ponza sono presenti circa 12 taxi, reperibili a chiamata oppure nelle stazioni dedicate, principalmente vicino agli sbarchi delle navi o degli aliscafi. Puoi prenotare un taxi chiamando l’Associazione Tassisti Ponzesi, al numero 0771.1960111.

cosa fare a ponza di sera

Cosa fare a Ponza di sera

Ponza è famosa per la sua vita notturna, che offre diverse opzioni a seconda della tipologia di serata e della fascia d’età. A partire dalla fine di giugno, l’isola di Ponza inizia a popolarsi di romani e stranieri che arrivano sull’isola con le proprie barche private. Ed è proprio da questo momento che i locali e le discoteche dell’isola iniziano ad organizzare eventi e serate. Ecco quindi cosa fare a Ponza durante le vostre serate.

Infatti, puoi scegliere tra i diversi bar in piazzetta, perfetti per un aperitivo o un drink dopo cena vista mare. Un locale molto carino da scegliere per un buon aperitivo è il Bar dei Pesci, in piazza Carlo Pisacane. Qui potrai trovare una vasta scelta di cocktail e di sfiziosi cibi salati, serviti durante l’orario dell’aperitivo.

Musica dal vivo e discoteche

Oppure, puoi optare per i locali che offrono serate con musica da piano bar, nei pressi della banchina in zona Porto. Infine, puoi scegliere le vere e proprie discoteche, dove ballare fino alle prime luci dell’alba.

Personalmente, ti consiglio di andare alle Terrazze Chiaia di Luna per un aperitivo con vista mare e musica dal vivo. Situate a strapiombo sulla spiaggia di Chiaia di Luna, questo locale organizza anche serate con piano bar e musica da discoteca. Infatti, l’ultima volta che sono stata a Ponza, sono arrivata alle Terrazze alle 19 circa, pronta a godermi un aperitivo al tramonto. Dopodiché, ho trascorso qui il resto della serata cenando e ballando con musica italiana suonata dal vivo. Ti consiglio di scegliere un tavolo nella zona “terrazze alte”, più comodo e lontano dalla folla eccessiva. Solitamente, la serata alle Terrazze termina a mezzanotte. 

Se hai ancora voglia di ballare, puoi spostarti all’Eden, una discoteca in zona Porto. A partire dall’una di notte fino alle prime luci dell’alba, l’Eden ti farà ballare con musica a tutto volume.

Dove dormire a Ponza

Ponza è abbastanza piccola, per questo motivo ti conviene cercare il tuo alloggio con largo anticipo. Trattandosi di un’isola, la maggior parte delle case vacanze hanno metrature limitate e sono provviste di un arredamento semplice e funzionale.

Se cerchi un alloggio a due passi dal mare e con una vista perfetta, ti consiglio di alloggiare nei pressi del Porto di Ponza. In questo modo, in pochi minuti sarai in centro e potrai raggiungere qualsiasi punto della città comodamente a piedi. 

Posizionato vicino al porto, l’Hotel Mari si trova proprio nel cuore del centro storico di Ponza, a pochi minuti a piedi da negozi, ristoranti e bar. L’hotel ha una terrazza panoramica con una vista spettacolare sul porto e sul mare.

Se sei un’amante dei punti panoramici, puoi scegliere l’Hotel Chiaia di Luna, con una vista mozzafiato sulla spiaggia di Chiaia di Luna. Tutte le camere hanno un balcone o una terrazza privata per ammirare il mare. Inoltre, l’hotel ha una piscina all’aperto e una terrazza solarium perfetta per rilassarsi e godersi il panorama.

Infine, se preferisci l’indipendenza delle case vacanze, La Limonaia delle Ponziane può essere un’ottima scelta. Infatti, questa struttura ha diversi appartamenti indipendenti con vista panoramica sul mare. Tutti gli appartamenti sono arredati con gusto e hanno una cucina attrezzata, terrazza privata e l’accesso a una piscina in comune. Inoltre, si trova in una posizione perfetta per esplorare l’isola e le sue spiagge.

Cosa mangiare a Ponza

Ponza è un’isola caratterizzata dal mare e dalla montagna, caratteristiche che si mostrano anche nelle sue specialità culinarie. La cucina tipica ponzese subisce le influenze della cucina campana e della cucina laziale, creando un mix perfetto. Il pesce è la star del menù, ma anche i legumi sono tra i protagonisti principali.

Quindi, cosa mangiare a Ponza di tipico? Per quanto riguarda i primi piatti, devi assolutamente provare gli spaghetti alla Ponzese. Questo primo piatto simbolo dell’isola è preparato con spaghetti conditi con un sugo di pomodoro fresco, aglio, olio d’oliva, peperoncino e acciughe. È un piatto semplice ma pieno di sapore. 

Un altro piatto che devi assolutamente provare è la zuppa di pesce. Preparata con una varietà di pesci freschi, come pesce spada, scorfano, triglie e polpo, questa zuppa è arricchita con pomodoro, aglio, prezzemolo e spezie. Mi raccomando, immergi dei pezzi di pane o dei crostini nel piatto e lascia che assorbano il sugo: resterai estasiata!

Un altro piatto tipico è la zuppa di lenticchie alla ponzese, che puoi gustare sia calda, sia fredda. Infine, devi assolutamente provare la cianfotta, rivisitazione della famosa caponata siciliana. Si tratta di una zuppa di verdure, preparata con zucchine, melanzane, patate, pomodori, peperoni, cipolle e aglio. Durante la cottura, vengono aggiunti aromi come prezzemolo, basilico e origano per arricchire il sapore. Molto gustosa e perfetta da mangiare durante l’estate!

cosa mangiare a ponza

Leggi anche: Cosa mangiare a Londra

Cosa fare a Ponza in tre giorni: ora tocca a te!

Eccoci arrivate alla fine di questa guida dedicata a cosa fare a Ponza in 3 giorni. In questa guida, abbiamo scoperto la storia di questa bellissima isola nell’arcipelago ponzese, a pochi chilometri da Roma.

Abbiamo approfondito cosa fare a Ponza, dalle gite in barca per esplorare Palmarola fino al trekking panoramico. Inoltre, abbiamo scoperto cosa mangiare a Ponza e i migliori ristoranti dove fare un aperitivo con una vista mozzafiato.

Infine, abbiamo parlato dei migliori hotel dove dormire a Ponza a pochi passi dal centro storico, per una vacanza di puro relax.

Spero che questa Guida su cosa fare a Ponza in tre giorni ti sia utile per organizzare il tuo prossimo viaggio su questa bellissima isola.

Ti aspetto nei commenti, 

Un abbraccio,

Marianna

Iscriviti a 🌍 MONDO 🌍

MONDO la newsletter che prova a raccontarti tutte quelle cose belle che puoi scoprire visitando il nostro meraviglioso pianeta. Scritta con il cuore e inviata dritta dritta nella tua email. Oggi siamo già +500 🌍MONDO LOVERS🌍!

Cosa stai aspettando?

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *