europa italia piemonte viaggi

Cosa Mangiare a Torino: 5 Piatti Tipici Imperdibili

Ciao e benvenuta in una nuova guida gratuita dedicata alla città di Torino. Oggi ti porto con me alla scoperta di cosa mangiare a Torino, tra ricette della tradizione piemontese e rivisitazioni gourmet. In particolare, ti mostrerò cosa mangiare a Torino di tipico, elemento essenziale per rendere il tuo viaggio a Torino indimenticabile. Dopo aver letto questa guida, avrai una lista completa dei migliori piatti della tradizione piemontese che devi assolutamente provare, se vuoi vivere un’esperienza completa. Beh, non perdiamo altro tempo ed entriamo nel vivo della nostra Guida dedicata a cosa mangiare a Torino. Sei pronta? Iniziamo!

Ciao, Sono Marianna

Prima di entrare nel vivo della nostra guida gratuita dedicata a cosa vedere a Torino, mi presento. Mi chiamo Marianna, sono una Consulente di Viaggio per CartOrange e Travel Blogger. Sono la fondatrice di The Wine Travelist, il blog dedicato agli itinerari di viaggio, di cibo e di vino in giro per il mondo.

Bruxelles cosa vedere

In questo Blog, troverai tante Guide Gratuite per organizzare il tuo viaggio in Italia o all’estero senza impazzire. Vista la mia esperienza come viaggiatrice di lunga data e come Consulente di Viaggio, nelle mie Guide troverai solo consigli pratici e utili per organizzare i tuoi itinerari. Ovviamente, sempre alla ricerca di luoghi meno turistici e nascosti.

Inoltre, se vuoi che mi occupi dell’organizzazione del tuo prossimo viaggio ricco di esperienze indimenticabili, invia la tua richiesta a questo link. Ti basterà indicarmi alcune semplici indicazioni ed io mi occuperò di organizzare il tuo prossimo viaggio a Torino e nelle Langhe o in giro per il mondo, senza farti impazzire. Cosa stai aspettando? La vita è una ed è meglio spenderla in viaggio!

Introduzione Alla Cucina Tradizionale Piemontese

La cucina tradizionale piemontese è una cucina saporita e ricca di ingredienti. Infatti, possiamo tranquillamente paragonarla alla cucina tipica delle zone montane, dove i piatti sono abbondanti e quasi per nulla dietetici. In particolare, i piatti tipici della cucina piemontese si distinguono per l’uso sapiente di ingredienti di alta qualità, come carne, formaggi, tartufi, funghi e vino

Infatti, la cucina piemontese è un tesoro culinario che riflette la ricchezza e la diversità del territorio piemontese. Caratterizzato da montagne imponenti e una tradizione culinaria radicata nella storia e nella cultura locale, il Piemonte regala piatti fantastici. In questo articolo, scopriremo sapori e aromi della cucina piemontese, esplorando i piatti più iconici che rendono questa regione un vero paradiso per gli amanti del buon cibo. Ma quindi, cosa mangiare a Torino di tipico?

Leggi anche: Cosa vedere a Torino in tre giorni

Cosa Mangiare a Torino Di Tipico

La cucina tradizionale piemontese si distingue per la sua varietà di tecniche culinarie. Infatti, i grandi chef piemontesi sono in grado di creare piatti che vanno dalla tradizione alla raffinatezza. Molti piatti piemontesi sono caratterizzati da preparazioni lente e meticolose, che esaltano i sapori naturali degli ingredienti. Ad esempio, il brasato al Barolo è un piatto iconico della cucina piemontese. E’ composto da carne di manzo brasata lentamente nel vino Barolo, che richiede ore di cottura per raggiungere la perfezione.

Allo stesso tempo, ci sono piatti più semplici e veloci da preparare, come gli agnolotti del plin, piccoli ravioli ripieni di carne tritata. In entrambi i casi, la cucina piemontese si distingue per la sua attenzione ai dettagli e per la cura nella preparazione dei piatti. Sicuramente, la stessa viene riposta sia nella preparazione degli antipasti, sia nella preparazione dei piatti principali. Beh, non perdiamo altro tempo e scopriamo cosa mangiare a Torino di tipico.

cosa mangiare a torino

Cosa Mangiare a Torino: Vitello Tonnato

Il vitello tonnato è il re degli antipasti a Torino. Si tratta di un piatto che richiede dedizione e cura nella sua preparazione. Si inizia con la selezione della carne, rigorosamente di vitello, tenera e priva di nervi. Dopodiché, la carne viene cotta in brodo aromatico fino a raggiungere una morbidezza irresistibile. Successivamente, viene tagliata a fettine sottili e disposta su un piatto da portata. A questo punto, la carne è pronta per essere coperta con la salsa tonnata, cuore pulsante di questo piatto.

La salsa tonnata è l’anima del vitello tonnato, il segreto dietro il suo sapore unico. Preparata con tonno sott’olio, acciughe, capperi, tuorli d’uovo, succo di limone e olio extravergine d’oliva, questa salsa è un equilibrio perfetto tra sapori delicati e aromi intensi. La sua consistenza cremosa e il suo sapore leggermente salato si sposano alla perfezione con la carne di vitello, creando un’armonia gustativa che conquista il palato ad ogni boccone.

Consiglio della tua Consulente di Viaggio preferita: La maggior parte dei ristoranti di Torino offre il vitello tonnato come antipasto. Tuttavia, se vuoi assaggiare un vitello tonnato da leccarsi i baffi, prova quello del Ristorante Porto di Savona, in Piazza Vittorio. Davvero ottimo!

Cosa Mangiare a Torino: Battuta di Carne Cruda

Se il vitello tonnato non ti attrae e ti stai chiedendo cosa mangiare a Torino come antipasto, beh, preparati. Dopo il vitello tonnato, abbiamo la regina degli antipasti: la battuta di carne cruda. Questo delizioso antipasto deve assolutamente essere preparato con ingredienti semplici ma di alta qualità. Infatti, si tratta di una vera e propria celebrazione della tradizione culinaria torinese e richiede una cura e una maestria particolari nella sua preparazione. I grandi chef torinesi sono molto legati a questo piatto tipico tradizionale, perché ricorda il passato di Torino.

Infatti, la battuta di carne cruda ha radici antiche, che affondano nel tessuto stesso della cultura gastronomica piemontese. Originariamente consumata dalle classi contadine e operai come pasto nutriente e sostanzioso, la battuta di carne cruda è diventata nel tempo un simbolo di convivialità e tradizione nella regione.

La vera bellezza della battuta di carne cruda risiede nella sua semplicità e nella sua purezza di gusto. Preparata con carne di manzo di alta qualità tagliata finemente a coltello, la battuta di carne cruda è un esempio perfetto di come gli ingredienti migliori possano trasformarsi in un piatto straordinario. Oltre alla carne, la battuta di carne cruda è arricchita con un pizzico di sale, pepe nero macinato fresco e un filo d’olio extravergine di oliva di prima qualità, che esaltano e completano il suo sapore unico.

Leggi anche: Meteo Torino: Cosa Fare a Torino Quando Piove

cosa mangiare a torino

Cosa Mangiare a Torino: Agnolotti del Plin

Dopo aver parlato di cosa mangiare a Torino come antipasto tipico, è arrivato il momento di passare ai piatti principali. E quindi, iniziamo dai miei amati agnolotti del plin. La preparazione degli Agnolotti del Plin richiede tempo, pazienza e maestria artigianale. Infatti, la sfoglia di pasta fresca viene stesa con cura e precisione, fino a ottenere uno spessore perfetto che avvolge il ripieno. Infatti, il ripieno è il punto forte di questo piatto. Solitamente a base di carne di vitello o di carne mista, il ripieno degli agnolotti al plin è insaporito con aromi e spezie, per un gusto avvolgente.

Una volta riempiti i piccoli quadrati di pasta, gli Agnolotti vengono pizzicati con maestria per creare il caratteristico sigillo “plin“. In questo modo, il ripieno rimanga racchiuso all’interno durante la cottura. Gli Agnolotti del Plin occupano un posto speciale nella tradizione culinaria piemontese e vengono spesso gustati come primo piatto, serviti in brodo o conditi con burro fuso e salvia. Tuttavia, non è raro trovare gli Agnolotti del Plin anche come assaggio durante un aperitivo. Beh, ammettilo ti è venuta fame.

Cosa Mangiare a Torino: Bagna Cauda

La bagna cauda è uno dei piatti più emblematici della cucina piemontese, simbolo dell’ospitalità torinese. Il termine “bagna cauda” deriva dal piemontese e significa letteralmente “salsa calda”. Il suo nome è un chiaro riferimento alla preparazione avvolgente di questo piatto. Tradizionalmente, la bagna cauda veniva preparata in grandi pentole di terracotta, messe al centro del tavolo, in condivisione con gli ospiti.

Gli ingredienti di base includono aglio, acciughe, olio d’oliva e burro, lentamente cotti insieme fino a creare una salsa densa e cremosa. La bagna cauda viene poi servita calda, accompagnata da verdure fresche, come carciofi, peperoni, finocchi, cavolfiori e radicchio. Queste verdure vengono immerse nella salsa calda e gustate con lentezza. Credimi, davvero una goduria per il palato.

La prima volta che ho assaggiato la bagna cauda a Torino non sapevo cosa aspettarmi. Onestamente, la presenza di aglio e acciughe mi intimoriva, al punto di non volerla nemmeno assaggiare. Tuttavia, ho deciso di provarci, abbandonando i miei pregiudizi e quindi, ho immerso una carota nella bagna cauda. E credimi, sono rimasta estasiata dalla sua bontà. Se stai cercando cosa mangiare a Torino di tipico, beh, allora devi assolutamente ordinare una bagna cauda.

Consiglio della tua Consulente di Viaggio preferita: La bagna cauda è un piatto che può essere anche mangiato in condivisione con gli altri ospiti. In questo modo, potrai assaggiarne un po', senza rischiare di lasciare il piatto intatto, sprecando cibo. Personalmente, ti consiglio di provare la bagna cauda della  Antica Bruschetteria Pautasso, nel cuore del Quartiere Quadrilatero.

Cosa Mangiare a Torino: Brasato al Barolo

Come chiudere in bellezza il nostro articolo dedicato a cosa mangiare a Torino se non con un altro piatto simbolo della cucina piemontese? Sto parlando del Brasato al Barolo, un piatto ricco di sapori che ti lascerà senza parole. Il brasato al Barolo ha radici profonde nella storia del Piemonte. E’ preparato con due elementi fondamentali della cucina piemontese: la carne di manzo, fondamentale nella dieta locale, e il vino Barolo, re indiscusso dei vini italiani.

La ricetta del brasato al Barolo è stata tramandata di generazione in generazione tra le famiglie piemontesi, che l’hanno perfezionata nel corso del tempo. La preparazione del brasato al Barolo richiede tempo, pazienza e dedizione. Infatti, ogni passaggio è fondamentale per garantire la perfetta fusione dei sapori e la tenerezza della carne. Innanzitutto, la carne di manzo viene marinata in una miscela di vino Barolo, aromi e spezie, per creare il sapore avvolgente. Successivamente, la carne viene brasata lentamente in pentola con una base di verdure, brodo di carne e vino Barolo.

La cottura prosegue fino a quando la carne non raggiunge una morbidezza irresistibile. Questo processo di cottura lenta e meticolosa è essenziale per garantire che il brasato al Barolo raggiunga la perfezione. Tradizionalmente, il brasato al Barolo viene servito come piatto principale durante i pranzi e le cene speciali. Solitamente, è accompagnato da contorni rustici come polenta, purè di patate o verdure di stagione. Insomma, la sua consistenza e il suo sapore lo rendono il protagonista indiscusso di ogni pasto.

cosa mangiare a torino

Cosa Mangiare a Torino: ora Tocca a Te!

Eccoci arrivate alla fine della nostra guida gratuita dedicata a cosa mangiare a Torino. In questo articolo, ti ho portato con me alla scoperta dei piatti tipici della tradizione torinese, tra antipasti e piatti principali. Spero che questa guida gratuita ti sia utile per scoprire cosa mangiare a Torino senza impazzire. Se vuoi che mi occupi dell’organizzazione del tuo prossimo viaggio a Torino e nelle Langhe o in giro per il mondo, invia la tua richiesta a questo link. Ti basterà indicarmi alcune informazioni ed io mi occuperò di tutto il resto. Cosa stai aspettando? La vita è una ed è meglio passarla in viaggio!

Come sempre, ti aspetto nei commenti.

Un abbraccio,

Marianna

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

7 Comments

  1. Ho già l’acquolina in bocca! Vorrei poter visitare Torino nei prossimi mesi e sicuramente il tuo articolo casca a pennello.
    Il vitello tonnato dev’essere squisito, credo sia l’unico piatto che non ho mai provato davvero, non contando la bagna cauda che ho sempre pensato fosse un piatto completamente diverso.

    1. Ciao Veronica, sono felice che l’articolo ti sia piaciuto! La bagna cauda è un piatto mooooolto particolare, ma va provata! 🙂

  2. Da piemontese non posso che confermare che tutti questi piatti che hai descritto sono buonissimi! Qui da queste parti abbiamo una gastronomia molto ricca, anche se non esattamente leggera 😉 Sei stata coraggiosa ad assaggiare la bagna cauda perché spesso per i non piemontesi è molto difficile!

    1. Ciao Silvia, felice che l’articolo ti sia piaciuto! Eh si, devo dire che l’ho assaggiata… dividendola con altre 10 persone! 🙂

  3. La cucina piemontese è ottima e raffinata. Io adoro il vitello tonnato assolutamente come secondo (antipasto è troppo poco) e la prossima volta lo proverò al ristorante che suggerisci

  4. Conosco tutti i piatti che hai elencato nell’articolo, visto che sono stata spesso in Piemonte e a Torino. Adoro il vitello tonnato, ma la bagna cauda proprio non mi va giù, non riesco a digerirla 🙁

    1. E’ vero Teresa, c’è bisogno di un po’ di “coraggio” 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *