Guida su cosa vedere a Cetara in un giorno
campania costiera amalfitana europa italia viaggi

Cosa vedere a Cetara in un giorno: la guida completa

Ciao e benvenuta in un nuovo articolo dedicato a cosa vedere a Cetara in un giorno. 

In questa guida, ti porterò alla scoperta di Cetara, il pittoresco borgo della Costiera Amalfitana, famoso in tutto il mondo per la sua enogastronomia. In particolare, scopriremo cosa vedere a Cetara in un giorno, in un mix di storia, tradizione e bellezze naturali.

Questo tesoro nascosto, meno noto rispetto alle famose destinazioni della Costiera, è un vero paradiso per i viaggiatori in cerca di autenticità. In questo articolo, esploreremo insieme le principali attrazioni di Cetara e i luoghi da non perdere.

Infine, dopo aver scoperto la storia di questo affascinante borgo marinaro, ti farò scoprire le sue specialità enogastronomiche e i migliori posti dove mangiare a Cetara come una vera local. Beh, non perdiamo tempo ed entriamo nel vivo del nostro articolo dedicato a cosa vedere a Cetara in un giorno.

Sei pronta?

Iniziamo!

La storia di Cetara

Il nome “Cetara” deriva dal termine latino “Cetaria” o “Cetarii”, che significa “luogo dei pescatori di tonno”. Questo nome indica l’importanza della pesca nella cultura di Cetara. Ed infatti, ancora oggi la città è conosciuta in tutta Italia per l’elevata qualità del suo pescato.

La sua fama ha origine nel periodo romano, quando era conosciuta per la produzione del “garum“, una salsa a base di pesce utilizzata come condimento. Il garum veniva prodotto da diversi popoli, ma quello di Cetara era considerato di alta qualità nell’antica Roma.

Nel corso dei secoli, Cetara ha subito il dominio di varie potenze, tra cui i Bizantini, i Longobardi, i Normanni e gli Aragonesi. Durante il periodo medioevale, il borgo marinaro di Cetara si sviluppò grazie al commercio marittimo e alla pesca.

Nel XV secolo, Cetara subì gli attacchi dei pirati saraceni che saccheggiarono il villaggio. Successivamente, furono costruite torri di avvistamento costiere, come la Torre di Cetara, per proteggere la popolazione dai pirati e avvistare minacce provenienti dal mare.

Nel corso dei secoli, Cetara ha continuato la sua tradizione marinaresca e la lavorazione del pesce. La produzione di colatura di alici è diventata una specialità del luogo ed è stata tramandata di generazione in generazione.

La storia di Cetara è un richiamo alle sue radici marinare che rendono questo borgo unico sulla Costiera Amalfitana. Visitando Cetara, i turisti possono immergersi nell’atmosfera storica e gustare i sapori autentici di un luogo che ha mantenuto le sue tradizioni nel corso dei secoli.

Come organizzare una vacanza a Cetara

Essendo originaria di una cittadina nella provincia di Salerno, ho trascorso la mia intera adolescenza nelle zone della Costiera Amalfitana. Infatti, non appena avevo un momento libero, ero solita scappare al mare con le mie amiche alla ricerca di relax. E avendo la Costiera a due passi da casa, beh, era impossibile non fare un bagno nelle sue acque cristalline.

Organizzare una vacanza a Cetara è davvero molto semplice. Grazie alle sue dimensioni ridotte, è possibile visitare l’intero borgo in un giorno. Inoltre, grazie alla sua posizione, è un ottimo punto di partenza o una tappa intermedia di un viaggio alla scoperta della Costiera Amalfitana.

Considerate le dimensioni ridotte, per visitare il Borgo di Cetara è sufficiente un giorno. Quindi, se vuoi includere Cetara nel tuo itinerario, allora questa guida è quello che fa per te. Mettiti comoda e preparati a scoprire come organizzare una vacanza a Cetara.

Se stai organizzando la tua vacanza in Costiera Amalfitana, leggi anche queste guide gratuite che ho scritto per te:

come organizzare una vacanza a Cetara

Quando visitare Cetara

Cetara è un piccolo borgo di mare, un po’ fuori dal tempo. Rispetto alle vicine Amalfi e Positano, Cetara continua ad essere meno turistica. Per questo motivo, in estate potrebbe essere un’ottima tappa per riprendersi dal caos della Costiera.

Cetara può essere visitata in qualsiasi periodo dell’anno. Infatti, inizia a popolarsi di turisti già durante il mese di febbraio. La maggior parte sono turisti tedeschi o americani che scelgono di trascorrere qualche giorno qui per una pausa dalla vita frenetica.

Tuttavia, durante il periodo di Pasqua, questo borgo inizia a popolarsi di cittadini dei paesi limitrofi che scelgono di trascorrere qui la Pasquetta. Infatti, Cetara è famosa per i suoi ottimi ristoranti di pesce, che attirano turisti da tutte le parti del mondo.

Il periodo in cui potresti trovare un maggiore affollamento è quello estivo. In particolare, i turisti arrivano a Cetara per fare un bagno nelle sue acque cristalline o raggiungere le calette nascoste. Infatti, nelle vicinanze della spiaggia principale di Cetara potrai noleggiare kayak e partire alla scoperta delle calette. In soli dieci minuti, arriverai ad una piccola spiaggia di sabbia conosciuta solo dai local, dove potrai fare un tuffo in completa solitudine. Resterai senza parole!

Come muoversi a Cetara

Grazie alle sue dimensioni estremamente ridotte, muoversi a Cetara è davvero semplice. La scelta più saggia è quella di parcheggiare l’auto nel parcheggio del tuo Hotel e muoverti comodamente a piedi.

Infatti, il centro storico di Cetara è grande pochi chilometri e si sviluppa in un’area abbastanza concentrata. Proprio per questo motivo, se sei un’amante dei paesini di mare, allora Cetara è il posto giusto per te. 

Se arrivi a Cetara in auto partendo da uno dei paesi limitrofi, ti conviene lasciare parcheggiare in uno dei parcheggi privati della zona. Nel centro storico troverai diversi parcheggi con strisce blu, ma questi sono destinati ai residenti. Ti consiglio di evitare di parcheggiare lì se vuoi evitare una multa salata.

Nei pressi del porto di Cetara c’è un parcheggio abbastanza ampio, nel quale puoi lasciare l’auto ad un prezzo di circa 3 euro all’ora. Quando questo parcheggio non ha più posto, l’alternativa migliore resta il Parcheggio Pastena, nella zona alta della città.

Dopo aver lasciato la tua auto, potrai raggiungere il centro storico in pochi minuti a piedi. E se sei pigra, potrai usufruire del servizio navetta gratuito. Comodo, vero?

Cosa vedere a Cetara: il centro storico

Cosa vedere a Cetara

Cetara è un affascinante borgo marinaro che conserva la sua autenticità e le sue tradizioni secolari. È diventata una meta turistica amata per la sua bellezza, il suo patrimonio culturale e la sua cucina deliziosa. La storia e l’identità di Cetara si riflettono nei suoi stretti vicoli, nelle barche da pesca colorate e nella passione dei suoi abitanti per la tradizione.

Il tuo itinerario alla scoperta di Cetara parte dal Porto, una vera porta sul mondo. Poi prosegue alla scoperta degli edifici storici della città, come la Chiesa di San Pietro Apostolo e la Torre di Cetara. Infine, non può mancare una sosta sulle sue spiagge e un tuffo nel mare cristallino. Ammettilo, ti sta venendo voglia di mollare tutto e partire alla scoperta di Cetara! Allora andiamo a scoprire cosa vedere a Cetara.

Il Porto di Cetara

La tua esplorazione nel centro di Cetara deve obbligatoriamente iniziare dal suo elemento distintivo: il Porto. Come in ogni borgo di mare, il porto ha sempre qualcosa di affascinante. 

Ammira i “gozzi“, le tradizionali barche da pesca, mentre tornano  dal mare con il pescato fresco. Respira l’atmosfera autentica del porto, osserva i pescatori che riparano le reti e goditi lo scorcio panoramico sulla costa.

Per un borgo di mare, il porto rappresenta la porta sul resto del mondo, attraversata dai marinai alla scoperta di posti lontani. Ogni volta provo ad immaginare le storie e i viaggi di ognuno di loro, con il loro fascino e il loro mistero.

Si, lo so, sono un’eterna romantica. Ma ti assicuro che il porto di Cetara è davvero suggestivo, soprattutto se visitato di sera. Infatti, tante luci illuminano la zona del porto, creando un paesaggio romantico ed estremamente rilassante.

Passeggiando nei pressi del Porto di Cetara, sicuramente riconoscerai qualche tonnara, l’imbarcazione usata per la pesca del tonno. Infatti, la flotta tonniera di Cetara è tra le più grandi in Europa ed esporta in tutto il mondo.

La Chiesa di San Pietro Apostolo

La Chiesa di San Pietro Apostolo è una delle prime attrazioni da visitare quando arrivi a Cetara. Infatti, si tratta della Chiesa del Santo Patrono, nel cuore del centro storico.

Questa piccola chiesa risale al X secolo ed è caratterizzata da un’elegante facciata in stile neoclassico. Ma la parte bella inizia quando varchi la porta di ingresso. Infatti, al suo interno troverai meravigliosi affreschi e opere d’arte che raccontano la storia della comunità di Cetara.

La storia della Cetara marinaresca si evince dal grande portale in bronzo, che raffigura S. Pietro e S. Andrea, entrambi pescatori… proprio come i cetaresi. In particolare, i due fratelli apostoli sono circondati da una rete e da pesci, proprio a simboleggiare l’importanza del mare per questa città.

E per chiudere in bellezza, all’interno della Chiesa potrai ammirare un bellissimo presepe, costruito da un importante artigiano napoletano. Prenditi qualche minuto per goderti lo spettacolo e osserva la minuziosa cura con la quale sono stati prodotti i pastori. Ti lascerà senza fiato. 

Cosa vedere a Cetara: la Torre di Cetara

La Torre di Cetara

Durante la tua vacanza a Cetara, non devi perdere l’opportunità di visitare l’affascinante torre di avvistamento, risalente al XVI secolo. Situata su una collina panoramica, la Torre di Cetara offre una vista spettacolare sulla baia di Cetara e sulle montagne circostanti.

Mi raccomando, fermati qualche istante e goditi questo panorama indimenticabile. Ti consiglio di visitare la Torre di Cetara al tramonto, per vivere un’emozione pazzesca.

Leggi anche: Cosa fare a Vietri sul Mare

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai consigli pratici su come visitare la Costiera Amalfitana senza spendere un capitale. Ogni giorno, per sette giorni, direttamente nella tua email. Cosa stai aspettando?

Cosa vedere a Cetara: le spiagge

La spiaggia di Cetara è un’oasi di tranquillità circondata dalla bellezza della natura. Nonostante le sue dimensioni ridotte, Cetara offre diverse tipologie di spiagge, per tutte le esigenze. 

Nonostante la sua posizione, la spiaggia del porto di Cetara è tra quelle in cui puoi trovare il mare più limpido. Infatti, le forti correnti della zona funzionano come una specie di filtro, lasciando l’acqua sempre pulita. La spiaggia è molto frequentata dai local. Per questo motivo, se vuoi essere sicura di trovare un po’ di spazio, ti conviene arrivare al mattino presto.

La spiaggia più famosa è quella della Marina di Cetara, circondata da casette colorate e da piccole barche del porto. Credimi, sembra di essere dentro una cartolina!

La spiaggia è lunga circa 90 metri ed alterna zone di sabbia a zone di ciottoli. Perfetta se non sai quale scegliere! Da qualche anno, buona parte della spiaggia è occupata da uno stabilimento balneare, dotato di servizi e punto ristoro.

Inoltre, Cetara è famosa per le sue calette nascoste, la maggior parte delle quali raggiungibili solo via mare. Ti basterà noleggiare un kayak o una canoa e partire alla scoperta della costa. Ovviamente, qui potrai trascorrere qualche ora in totale relax, lontano dal caos dei turisti.

Le spiagge di Cetara e l'acqua cristallina

Cosa mangiare a Cetara

Ora che abbiamo scoperto cosa vedere a Cetara, passiamo al cibo. Beh, sei nella patria del tonno rosso del Mediterraneo e delle alici… non puoi non assaggiare queste due specialità!

Devi sapere che Cetara è famosa in tutto il mondo per l’eccellente qualità del suo pescato, che viene preparato nei modi più disparati. Infatti, passeggiando per le strade di Cetara sarai sicuramente avvolta da un ottimo profumino di frittura di pesce, ottima da degustare insieme ad un calice di vino bianco.

Per non parlare del prodotto di punta di Cetara: le alici. Ebbene si, in questo pittoresco borgo si è soliti cucinare le alici fritte, al forno o come condimento per un ottimo piatto di spaghetti… Diciamo che hai l’imbarazzo della scelta!

Ma non è finita qui. Infatti, Cetara è famosa per la produzione della colatura di alici. Si tratta di una salsa liquida e trasparente, prodotta dalla maturazione delle alici in un composto di acqua e sale. Grazie al suo sapore molto forte e salato, solitamente viene usata per preparare i primi piatti. Non a caso, la ricetta tradizionale prevede la preparazione del tipico spaghetto con aglio, olio e peperoncino, condito con qualche cucchiaio di colatura di alici. 

Questo piatto prende il nome di Spaghetto alla Cetarese e solitamente viene preparato per la cena della Vigilia di Natale. Mi raccomando, se vuoi riprodurre questa ricetta a casa non dimenticare di usare lo spaghetto di Gragnano… una vera delizia!

Mi raccomando, assaggia anche il tonno rosso del Mediterraneo, pescato con le antiche tonnare cetaresi. E per chiudere in bellezza, regalati un bicchiere di limoncello prodotto con i limoni di Amalfi… Non te ne pentirai!

Dove mangiare a Cetara

Scegliere dove mangiare a Cetara se ami la cucina di pesce è molto facile. Infatti, a Cetara puoi trovare ottimi ristoranti e trattorie di pesce con un ottimo rapporto qualità – prezzo, a due passi dal mare.

Se vuoi mangiare degli ottimi piatti di pesce, ti consiglio di prenotare un tavolo da Alici come prima, nel cuore del centro storico di Cetara. L’ultima volta che ho cenato qui ho ordinato un piatto di crudi di pesce fantastico: il tonno era freschissimo e si scioglieva in bocca. Inoltre, prova il primo piatto preparato con le alici… Credimi, ti verrà voglia di ordinarne un altro!

Invece, se preferisci assaggiare la tipica pizza, ti consiglio di fermarti al Piennolo. Questa antica pizzeria nel cuore di Cetara è specializzata nella pizza napoletana. L’impasto della pizza è leggerissimo e gli ingredienti sono di ottima qualità. Data l’elevata affluenza, durante le festività e l’estate ti conviene prenotare con un po’ di anticipo.

cuoppo di pesce da mangiare a Cetara

Cosa vedere a Cetara: ora tocca a te!

Eccoci arrivate alla fine della nostra guida dedicata a cosa fare a Cetara in un giorno. In questo articolo, abbiamo scoperto la storia di Cetara, borgo pittoresco nel cuore della Costiera Amalfitana, che ospita circa 2000 anime. 

Proseguendo il nostro viaggio, abbiamo scoperto la tradizione gastronomica di Cetara e i suoi prodotti di punta, come la colatura di alici. Infine, abbiamo scoperto i migliori posti dove mangiare a Cetara per vivere un’esperienza da vera local.

Se stai organizzando la tua vacanza in Costiera Amalfitana, leggi anche queste guide gratuite che ho scritto per te:

Spero che questa guida ti sia stata utile per organizzare la tua vacanza in Costiera Amalfitana. Come sempre, ti aspetto nei commenti.

Un abbraccio,

Marianna

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai consigli pratici su come visitare la Costiera Amalfitana senza spendere un capitale. Ogni giorno, per sette giorni, direttamente nella tua email. Cosa stai aspettando?

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *