europa lazio roma roma nascosta

Ministero dell’Agricoltura a Roma: Cosa Vedere in Un Tour Guidato

Ciao e benvenuta in un nuovo articolo dedicato a Roma nascosta. In questa guida, ti porto con me alla scoperta del Ministero dell’Agricoltura a Roma, un gioiello nascosto a due passi dal Centro Storico di Roma. In particolare, ti mostrerò cosa vedere al Ministero dell’Agricoltura a Roma, se hai poco tempo a disposizione. Infatti, solo poche persone sanno che da poco tempo è possibile partecipare ad una visita guidata per visitare il Ministero dell’Agricoltura, quando gli uffici sono chiusi.

Il Ministero dell’Agricoltura è a tutti gli effetti un luogo di lavoro. Per questo motivo, dal lunedì al venerdì non è aperto al pubblico per le visite guidate. Tuttavia, in alcuni giorni della settimana è possibile visitare il Ministero dell’Agricoltura in compagnia di una guida certificata. Credimi, questo luogo ti lascerà senza fiato.

Ciao, Sono Marianna

Prima di entrare nel vivo della nostra guida gratuita dedicata a cosa vedere durante una visita guidata al Ministero dell’Agricoltura a Roma, mi presento. Mi chiamo Marianna, sono una Consulente di Viaggio per CartOrange e Travel Blogger. Sono la fondatrice di The Wine Travelist, il blog dedicato agli itinerari di viaggio, di cibo e di vino in giro per il mondo.

In questo Blog, troverai tante Guide Gratuite per organizzare il tuo viaggio in Italia o all’estero senza impazzire. Vista la mia esperienza come Consulente di Viaggio, nelle mie Guide troverai consigli pratici e utili per organizzare i tuoi itinerari. Ovviamente, sempre alla ricerca di luoghi meno turistici e nascosti.

Inoltre, se vuoi che mi occupi dell’organizzazione del tuo prossimo viaggio ricco di esperienze, invia la tua richiesta a questo link. Ti basterà darmi alcune semplici indicazioni ed io mi occuperò di organizzare il tuo prossimo viaggio a Roma o in giro per il mondo, senza farti impazzire. Cosa stai aspettando? La vita è una ed è meglio spenderla in viaggio!

ministero dell'agricoltura
ministero dell'agricoltura

La Storia Del Ministero dell’Agricoltura a Roma

Tra le vie trafficate di Roma, si cela un gioiello architettonico poco conosciuto: il Ministero dell’Agricoltura. Il Palazzo dell’Agricoltura, situato nel quartiere Sallustiano in via XX Settembre, ha origini intrise di storia e importanza urbanistica. Costruito per ospitare il Ministero dell’Agricoltura, Industria e Commercio, il suo inserimento nel tessuto urbano rappresenta una tappa significativa nella trasformazione di Roma in una moderna capitale.

Infatti, l’edificio, eretto tra il 1908 e il 1914 su progetto dell’ingegnere Cavagnari e poi completato dall’ingegnere Canonica, sorge sulle rovine dell’ex convento di Santa Maria della Vittoria. Questo Palazzo evidenzia il passaggio dalla Roma papalina alla Roma capitale dell’Italia unita. Infatti, proprio accanto al Palazzo dell’Agricoltura, è ancora presente la Chiesa di Santa Maria della Vittoria, che ospita la meravigliosa “Estasi di Santa Teresa” del Bernini. Se hai in programma una visita al Ministero dell’Agricoltura, ti consiglio di fare anche una sosta alla Chiesa di Santa Maria della Vittoria: non te ne pentirai.

ministero dell'agricoltura

Cosa Vedere al Ministero dell’Agricoltura a Roma

Le linee architettoniche del Palazzo dell’Agricoltura sono ispirate a palazzo Uguccioni a Firenze. In effetti, è chiaro il richiamo allo stile neo-rinascimentale, impreziosito da opere d’arte di artisti italiani dell’epoca. Semplicemente ammirando la facciata del palazzo dell’esterno, è possibile avere una anticipazione della bellezza del suo interno.

MINISTERO DELL'AGRICOLTURA ROMA

L’ingresso

Non appena varcherai l’androne di ingresso, potrai ammirare le cancellate in ferro di Alberto Gerardi e vetrata scenografica di Duilio Cambellotti che sovrasta lo scalone principale. Infatti, semplicemente alzando gli occhi al soffitto, sarai rapita dalla bellezza di questa vetrata in stile liberty, che ti lascerà senza fiato.

Inoltre, l’ingresso del Ministero dell’Agricoltura ospita parti originali di un salotto appartenuto a Camillo Benso Conte di Cavour. In particolare, potrai ammirare il meraviglioso divanetto e le poltrone, usate da Camillo Benso per accogliere i suoi ospiti. Ma perché questo salottino d’epoca è stato conservato proprio qui? Beh, perché il Conte Camillo Benso di Cavour è stato primo Ministro dell’Agricoltura del Regno di Sardegna dal 1850 al 1852.

Fermati ad osservare i dettagli dei due vasi di Capodimonte che si trovano all’ingresso, frutto della maestria artigianale della celebre Manifattura napoletana dei Fratelli Mollica. I vasi sono decorati con motivi floreali, che richiamano l’argomento di interesse del Ministero.

ministero dell'agricoltura INGRESSO
ministero dell'agricoltura SCALE

Le Sale Interne

Proseguendo all’interno del Ministero dell’Agricoltura, incontrerai decorazioni liberty e rappresentazioni floreali in stile barocco. Infatti, gli interni del Ministero dell’Agricoltura sono caratterizzati da un mix di arte appartenente a periodi diversi, frutto del lavoro di artisti differenti.

Proseguendo lungo i corridoi del Ministero dell’Agricoltura di Roma, arriverai ad una delle due meravigliose sale oggetto della visita. Si tratta di una delle sale usate ancora oggi per le importanti riunioni di lavoro. Pensa che oggi esistono delle persone così fortunate da poter dire che quel luogo meraviglioso non è altro che il loro posto di lavoro!

Questa sala è caratterizzata da un grande tavolo rettangolare, circondato da numerose sedie ricoperte di velluto. Ma la cosa che ti lascerà davvero senza fiato sarà il soffitto meravigliosamente decorato. Fermati ad ammirare anche i grandi specchi presenti in sala, che sembrano aumentare ancora di più le dimensioni della sala.

Il Parlamentino

Proseguendo lungo il percorso alla scoperta del Ministero dell’Agricoltura, arriverai alla sala più famosa e fotografata: il Parlamentino. Nel Palazzo dell’Agricoltura, la Sala dei Consigli Superiori, conosciuta anche come Parlamentino, si distingue come il cuore pulsante dell’edificio. Le sue decorazioni, curate da Andrea Petroni sono testimonianza del suo talento artistico. Qui troverai un mix di stili diversi tra il realismo e un tocco di liberty.

ministero dell'agricoltura DETTAGLIO PARLAMENTINO
ministero dell'agricoltura PARLAMENTINO

Le pareti circolari sono decorate da una lunga fascia che raffigura una serie di giovani donne danzanti, tra motivi floreali in armonia con l’ambiente del Palazzo. Nel corso degli anni, è stata aggiunta la figura solitaria del seminatore in un campo arato, che evoca gesti antichi e universali.

La bellezza di questa sala traspare in ogni angolo. Grazie alla sua forma ad emiciclo, ti sembrerà di essere all’interno di un piccolissimo anfiteatro, circondata da opere d’arte di tutti i tipi. Credimi, non riuscirai a scegliere cosa fotografare! Nonostante si tratti della sala più famosa, sono ancora pochi i turisti che hanno avuto la possibilità di visitarla. Per questo motivo, ti consiglio di goderti il momento e lasciarti trasportare dall’atmosfera di questo luogo fantastico.

La Biblioteca

La Biblioteca ha radici che affondano nel 1860, con l’istituzione del Ministero dell’Agricoltura, Industria e Commercio a Torino. In quel decennio, sotto la guida di Carlo Ohlsen, inizia un’importante fase di acquisizione di opere di valore storico e prestigiose. Inizialmente pensata come risorsa per gli impiegati ministeriali, la Biblioteca trova una nuova dimora nel 1871 nel Palazzo della Stamperia. Grazie al contributo di studiosi e figure culturali di spicco, si apre agli utenti esterni, arricchendo così il suo patrimonio librario. Nel 1913, si trasferisce nella attuale sede del Ministero dell’Agricoltura, in via XX Settembre.

Durante il primo ventennio del XX secolo, la Biblioteca amplia la sua collezione con opere giuridiche medioevali e statuti locali. Man mano, continua ad acquisire un numero sempre crescente di pubblicazioni scientifiche, abbracciando una vasta gamma di argomenti, inclusi aspetti sociali, giuridici e letterari dell’agricoltura.

Tra i tesori della Biblioteca spicca un prezioso fondo antiquario, che include circa cento cinquecentine, principalmente raccolte in copertine pergamenate risalenti al XVIII secolo. Inoltre, la Biblioteca custodisce volumi provenienti dallo Stato Pontificio, incluso un significativo corpus giuridico della Sacra Rota.

L’eredità della Biblioteca, fondata originariamente come risorsa per il Ministero del Commercio e dell’Agricoltura, si estende ben oltre i confini nazionali, offrendo un’ampia panoramica delle discipline legate all’agricoltura e alle scienze sociali.

Partecipa Ad Un Mio Tour Guidato a Roma

Ho visitato il Ministero dell’Agricoltura a Roma in compagnia di una guida bravissima, durante uno dei miei Tour Guidati di “A Spasso per Roma con Un’amica”. E devo ammettere che sono rimasta senza parole per la sua bellezza. “A Spasso per Roma con Un’amica” è il mio format dedicato alla scoperta delle chicche nascoste a Roma, sempre in compagnia di una guida accreditata ed appassionata. Partecipando ad uno dei miei tour di “A Spasso per Roma con Un’amica” scoprirai i tesori nascosti di Roma, rivivendo la città nelle sue diverse fasi di vita.

Fino ad ora, ho accompagnato più di 130 persone alla scoperta di questi luoghi meravigliosi. E, come ogni mio tour guidato che si rispetti, dopo ci siamo fermati a fare aperitivo in un locale non turistico per conoscerci meglio. In questo modo, abbiamo trascorso un pomeriggio tra cultura, risate e tanti nuovi amici.

Se vuoi partecipare anche tu ad uno dei miei tour guidati di “A Spasso per Roma con Un’Amica”, iscriviti al mio gruppo whatsapp di sola lettura. All’interno del gruppo whatsapp, ogni settimana pubblico tutti i miei nuovi tour guidati in partenza. E dai, lasciati coinvolgere dalla mia energia!

Ministero dell’Agricoltura a Roma: Ora Tocca a Te

Eccoci arrivate alla fine del nostro articolo dedicato al bellissimo Ministero dell’Agricoltura a Roma. In questo articolo, ti ho portato con me alla scoperta di uno dei luoghi segreti nel cuore di Roma, nel quale potrai trascorrere un pomeriggio tra arte e bellezza. Se vuoi scoprire altri luoghi nascosti nel cuore di Roma, dai un’occhiata alle mie Guide Gratuite:

Inoltre, se preferisci avere un itinerario personalizzato per scoprire Roma nascosta, manda una email a thewinetravelist@gmail.com. Sarò felice di aiutarti a creare l’itinerario perfetto per visitare la mia amata Roma segreta. Come sempre, ti aspetto nei commenti!

Un abbraccio,

Marianna

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

12 Comments

  1. Abbiamo visitato la capitale diverse volte e ne siamo letteralmente innamorati, tuttavia non sapevamo fosse possibile visitare questo incredibile palazzo. Lo segnerò sicuramente sulla mia cartina del luoghi da visitare e la prossima volta, prenotazione permettendo, non ce lo faremo scappare. Un mio sogno personale sarebbe quello di organizzare un viaggio con come obiettivo “tutti” i palazzi che sono sede di istituzioni, devono essere tutti incredibili come questo.

    1. Che bella idea Kry, potrebbe essere la meta ideale per un bel viaggio di gruppo! 🙂

  2. libera says:

    Questo sì che è un tour che mi piacerebbe fare. Non so quanti giorni ci vorrebbero per visitare Roma, un città che sa bene come farti innamorare.

    1. Credimi, vivo a Roma da 14 anni e penso di aver visitato solo il 10% di tutte le bellezze che questa città ha da offire!

  3. Ti giuro che non avevo idea che il Ministero dell’Agricoltura fosse visitabile, né tanto meno che fosse così meraviglioso! Adoro i palazzi storici e questa tappa insolita di Roma mi permetterebbe di conoscere ancora meglio a nostra capitale!

    1. Ciao Eliana, è proprio per questo motivo che ho creato questo Blog! 🙂 Per aiutarvi a conoscere le chicche nascoste in giro per Roma e per il mondo. Felice che l’articolo ti sia piaciuto 🙂

  4. Non credevo che il Ministero dell’Agricoltura aprisse le porte ai viaggiatori sinceramente, Sono vicinissima a Roma e scappo spesso in città anche solo per un paio d’ore per cui segno subito questo posto tra le cose da vedere alla prossima incursione nella Capitale.

    1. Fammi sapere se vuoi partecipare al prossimo Tour Guidato, scrivimi in privato e ti giro il link al gruppo whatsapp di sola lettura!

  5. Pensa lavorare in un luogo cosi’ affascinante e ricco di storia? Che fortuna! Bellissimo questo tour, davvero non avevo idea che si potesse visitare e che fosse cosi interessante

    1. Veramente beati loro!

  6. Ho scoperto una cosa nuova e molto interessante!
    Mi piace tornare a Roma ciclicamente e vedere ripetutamente i suoi luoghi iconici. Ma qualche perla nascosta sarebbe un vero tesoro ad arricchire il viaggio.

    1. Ciao Francesca, fammi sapere quando passi a Roma, che magari ci conosciamo di persona!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *