Senza categoria

10 vini da abbinare a 10 ricette estive sfiziose

Quale vino posso abbinare alla mia panzanella? Che vino sta bene con la mia bruschetta al pomodoro? Ho voglia di spaghetti alle vongole, ma quale vino devo abbinare? Se sei alla ricerca del vino perfetto da abbinare alle tue ricette estive facili e veloci, beh questo articolo è quello che fa per te!

Questa calda estate italiana

Ebbene si, questa calda estate italiana non da segni di voler terminare.

Ogni giorno diventa sempre più difficile riuscire a sopravvivere al caldo, al traffico estenuante, alle ore di lavoro infinite e al torrido caldo.

Ah, ho già detto che fa caldo?

Beh, se non si fosse capito, questa torrida estate romana mi sta devastando mentalmente.

E purtroppo so di non essere sola, amica mia.

Come dice un antico proverbio: “Mal comune, mezzo gaudio”!

Ma sai dove ho trovato il mio vero gaudio in questi caldi giorni estivi?

Dai, è facile!
Nel cibo e nel vino, ovviamente!

In queste ultime settimane, chiusa nei miei 65 metri quadri di appartamento romano, ho giocato a fare la “piccola chef” e la “grande sommelier”, dilettandomi in cene e pranzi di abbinamento cibo e vino a suon delle migliori bottiglie della mia cantina.

Oddio, forse definirmi una “chef” non è poi cosi corretto dai.

La regola principale di queste settimane in cucina?

Cucinare il meno possibile!
Diciamo che ho optato per la preparazione – o assemblaggio – di ricette estive facili e veloci, che non richiedessero particolari sforzi nella preparazione.

Alla fine, l’importante era mangiare e bere, non cucinare!

Proprio per questo motivo, ho pensato di scrivere questo articolo dedicato ai 10 vini da abbinare a 10 ricette estive facili e veloci che ti assicuro ti salveranno la cena.

In questo articolo, troverai 10 vini da abbinare ad un menu completo, composto da primi piatti estivi e secondi freddi e gustosi che lasceranno i tuoi ospiti senza parole.

Come sempre, zero sbatti e tanto successo.

Ah, ti assicuro che sono ricette estive a prova di una vera pigrona in cucina… proprio come me!

Ma gli abbinamenti con i vini sono pazzeschi!

Preparati a comprare casse e casse dei vini che ti propongo… non te ne pentirai!

Sei pronta?

Iniziamo!

Quale vino abbinare ai crudi di pesce

Ammettilo, stai sognando anche tu la meravigliosa cena con i piedi nella sabbia e il suono del mare di sottofondo che ti aspetta questo fine settimana?

abbinamento vino ai crudi di pesce, ricetta antipasto estivo sfizioso

Personalmente, non è estate senza le cene in spiaggia a due passi dal mare.

E quale modo migliore di iniziare la tua cena estiva se non con un ottimo piatto di crudi di pesce?

Prima di entrare nel vivo dei nostri consigli da vero sommelier, ricorda che l’abbinamento pesce e vino ideale dovrà essere calibrato sulla tipologia di pesce crudo che sceglierai di degustare.

Infatti, l’abbinamento cambia se si parla di un pesce magro, semigrasso o grasso.

Inoltre, dovranno essere prese in considerazione anche la tipologia di cottura e gli ingredienti che compongono il piatto.

Ricorda sempre che ogni elemento va ad influenzare il piatto e, di conseguenza, l’abbinamento con il vino.

Ma quindi quale vino abbinare ai crudi di mare?

Prendiamo in considerazione un bel piatto di carpaccio di tonno o di pesce spada, caratterizzato da una notevole nota sapida che ricorda il mare, tendente quasi al salmastro.

Inoltre, il pesce ha la sua delicatezza, altro elemento da non sottovalutare. 

Per questo motivo, dovrai preferire vini con una buona mineralità ma non eccessivamente strutturati, per evitare che coprano il piatto.

Ti consiglio, quindi, di optare per un Vermentino, un Lugana o un ottimo Biancolella della Costiera Amalfitana.

Infatti, il Vermentino ha come caratteristica principale la sapidità che, con la sua alcolicità moderata, si sposa alla perfezione con i crudi di pesce.

Anche Lugana nella sua versione base, grazie alla sua struttura leggera e all’aroma delicato di frutta e fiori bianchi può essere definito un abbinamento perfetto.

In ogni caso, il mio abbinamento preferito è con il Biancolella, che con i suoi aromi di mimosa, gelsomino e biancospino ti riporteranno con la mente al mare.

Il Biancolella spruzza sale da ogni poro, ogni sorso è pura mineralità, proveniente dai suoli di origine vulcanica dell’Isola di Ischia.

Nonostante la sua ricchezza, resta pur sempre un vino con una struttura quasi leggiadra, perfetto abbinamento con il nostro piatto di crudi di mare.

Bruschetta al pomodoro: quale vino abbinare

La bruschetta al pomodoro nella sua versione originale è il mio must have di ogni estate!

Gli ingredienti sono pochi, solo pane, olio, aglio, pomodorini e erbe aromatiche come basilico o origano.

Ma il gusto è pazzesco!

abbinamento vino e bruschetta al pomodoro, tra le ricette estive facili e veloci preferite per l'estate

Ma quale vino si abbina alla bruschetta al pomodoro?

Anche se si tratta di un piatto molto semplice, non dobbiamo sottovalutare la tendenza dolce dei pomodori e la forte aromaticità di aglio e erbe aromatiche, elementi determinanti nel nostro abbinamento.

Personalmente ti consiglio di fare un abbinamento territoriale, scegliendo una fresca Falanghina del Sannio, oppure spostarti fuori regione e scegliere un Grillo siciliano.

Vuoi portare il tuo abbinamento al livello successivo?

Beh, allora abbina la tua bruschetta ad un rosato a scelta tra un Chiaretto del Garda o un Franciacorta Rosè di Berlucchi…

Spaziale!

La spiccata mineralità della Falanghina del Sannio, dovuta al territorio vulcanico di provenienza, e la sua acidità riescono a bilanciare la tendenza dolce del pomodoro.

Inoltre, i suoi sentori di frutta tropicale danno quel boost in piu’ alla nostra bella bruschetta, sostenendo perfettamente l’aromaticità dell’aglio e dell’olio extra vergine di oliva.

Un altro abbinamento che amo particolarmente è con i vini rosati, che a mio parere sono perfetti in abbinamento a piatti che contengono pomodoro, nella versione fresca o cucinata.

Il Chiaretto, vino delicato di pronta beva, si presta bene grazie ai suoi aromi delicati di piccoli frutti rossi e alla sua nota sapida.

Vuoi un suggerimento?

Aggiungi un po’ di burrata alla tua bruschetta e bevi un calice di Franciacorta rose’ Extra Brut.

Resterai estasiata!

Quale vino abbinare alla Panzanella

Posso essere sincera con te?

Durante l’estate, quando non pranzo con la bruschetta al pomodoro, beh… ripiego tutto sulla panzanella!
Piatto povero della tradizione toscana, la panzanella è il salvavita per eccellenza durante le calde giornate estive.

abbinamento vino e panzanella estiva tra le ricette estive facili e veloci più diffuse in italia

In Italia esistono diverse ricette e rivisitazioni, che interpretano la tradizione a seconda dei nuovi gusti e delle nuove tendenze.

Personalmente, amo la ricetta tradizionale, semplice e povera, ma con un gusto strepitoso.

Una vera ricetta estiva sfiziosa, per portare gusto, praticità e colore sulla tua tavola.

La ricetta che amo ha come ingredienti il pane biscottato, la cipolla rossa di Tropea, tanti pomodori ramati grandi e maturi, un pugno di capperi, origano in quantità importanti, filetti di tonno, olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale. 

Come puoi vedere, si tratta di una ricetta molto basic ma con elementi da non sottovalutare in fase di abbinamento.

Gli elementi principali che caratterizzano la versione tradizionale della panzanella sono la tendenza dolce dei pomodori e del pane, l’untuosità e l’aromaticità dell’olio extra vergine di oliva a crudo, l’aromaticità dell’origano e del basilico e la sapidità dei capperi.

Non dimentichiamo la presenza dei filetti di tonno, anch’essi caratterizzati da una nota sapida che in alcuni casi potrebbe anche tendere al salmastro.

Personalmente, prenderei in considerazione vini caratterizzati da sapidità, per tenere testa alla tendenza dolce del piatto, abbastanza alcolici e morbidi.

Ovviamente, ricorda che la sapidità di questo piatto è strettamente collegata alla presenza dei capperi.

Minore sarà la quantità di capperi, minore sarà la sapidità.

Inoltre, non devi dimenticare che il piatto è caratterizzato da aromaticità e persistenza gusto-olfattiva, data dall’olio extra vergine di oliva e dalla cipolla di Tropea.

Ah, altro elemento da non sottovalutare è la nota amarognola e vegetale data sempre dall’olio.

Di conseguenza, anche il vino che andrai ad abbinare dovrà avere un bouquet interessante ed una persistenza in grado di essere all’altezza del piatto.

Quindi, quale vino abbinare alla ricetta tradizionale della panzanella?

Personalmente, opterei per uno Chardonnay giovane, non invecchiato, o una Ribolla Gialla.

Un altro abbinamento interessante è territoriale, con una fresca Vernaccia di San Gimignano.

Eviterei vini come il Sauvignon o le bollicine, dal momento che in alcuni casi l’effervescenza potrebbe quasi andare ad accentuare gli aromi vegetali del piatto, evidenziando una nota metallica.

Infatti, lo Chardonnay è un vino fresco, sapido e morbido, perfetto abbinamento per la panzanella. 

Ti consiglio di optare per Chardonnay che non abbiano fatto legno, in maniera tale da evitare un’eccessiva morbidezza in bocca che potrebbe sovrastare il piatto.

La Vernaccia di San Gimignano è un vino dalle mille sfaccettature, che trova il suo posto nella cucina mediterranea dominata dall’olio extra vergine d’oliva. I suoi aromi fruttati e floreali danno quella spinta in più alla nostra panzanella, esaltandone l’aromaticità e l’intensità gusto – olfattiva.

Bellissimo abbinamento!

Quale vino abbino alla frittura di calamari

Adesso ti sblocco un sogno.

Un tavolo su una spiaggia, la sabbia che ti accarezza i piedi, le onde del mare che si infrangono sulla scogliera e il suono delle cicale, il tutto accompagnato da una brezza marina che ti rinfresca.

Un calice di vino bello fresco e una frittura di calamari, insieme agli amici di una vita.

Cosa c’è di meglio?

frittura di calamari croccante, tra le ricette estive facili e veloci preferite dagli italiani, in abbinamento al vino

Un bel calice del vino giusto.

E allora, cosa abbiniamo alla nostra fritturina di calamari bollente?

La frittura di calamari – fatta bene – è caratterizzata da untuosità, succulenza e sapidità.

In ogni caso, si tratta comunque di un piatto semplice, ma ricco di sapore. Per questo motivo, il vino in abbinamento deve avere una punta di acidità e di morbidezza, per sostenere la sapidità del piatto.

Mi raccomando, non scegliere vini dotati di un’eccessiva struttura o intensità perché rischierebbero di sovrastare completamente il piatto.

Se sei amante delle bollicine, personalmente opterei per un Prosecco di Valdobbiadene, ma eviterei spumanti Metodo Classico come Franciacorta o Trento DOC, che a mio parere potrebbero far sparire totalmente il piatto.

Le bollicine del Prosecco riescono a sgrassare completamente la bocca e la nota sapida esalta il piatto alla perfezione.

Se invece fai parte del team “I love vino bianco”, ti consiglio di optare per un Vermentino della Maremma Toscana.

Vuoi dare una spinta al tuo abbinamento?

Scegli un Pinot Bianco, non te ne pentirai!

Personalmente, sono un’amante delle bollicine… le berrei a qualsiasi ora del giorno!
Tuttavia, credo che bisogna fare molta attenzione nella scelta dello spumante da abbinare alla frittura di calamari, per evitare di ottenere quel fastidioso effetto metallico che è in grado di rovinare completamente il piatto.

Trattandosi di un piatto moderatamente strutturato, il Prosecco di Valdobbiadene è la scelta migliore. Scanzonato e leggero è il perfetto compagno per la tua frittura di pesce mangiata in riva al mare durante l’aperitivo.

Per cene più elaborate e per una frittura di calamari fatta alla perfezione, invece, il Pinot Bianco fa da padrone. Amo la sua nota fruttata che, abbinata alla sapidità dei calamari fritti, crea un connubio perfetto!

Quale vino abbino al Tagliere di salumi 

A causa del caldo torrido dell’estate romana, le mie giornate sono caratterizzate da un’unica parola d’ordine: aperitivo.

Ebbene si, da giugno fino ad agosto, il mio mantra è andare a vedere il tramonto in orario aperitivo.

Ovviamente, sempre in buona compagnia degli amici di una vita e di una bella bottiglia di vino fresco.

Ma un’altra cosa che non può assolutamente mancare nelle mie calde serate estive è il tagliere di salumi.

quale vino abbino al tagliere di salumi ricetta estiva perfetta per l'estate

Possiamo dire che è la scelta che faccio ogni volta che mi va di uscire a bere qualcosa, senza per forza lasciare un rene al ristorante.

Ma poi si sa, un bel tagliere ricco mette d’accordo tutti!

Ma quale vino abbino al tagliere di salumi?

Ovviamente, il vino da abbinare cambia a seconda del tipo di salumi del tagliere.

Nonostante la grande varietà, alcune caratteristiche possono essere considerate delle vere e proprie costanti.

Queste sono la grassezza più o meno pronunciata, la sapidità, la tendenza dolce e la spiccata aromaticità, che varia a seconda del salume selezionato.

Per questo motivo, avrai bisogno di un vino caratterizzato da effervescenza e freschezza, ma morbido, in grado di bilanciare la sapidità dei salumi. 

Vista l’aromaticità e la persistenza del salume, sarà necessario scegliere un vino che sia altrettanto intenso al naso e persistente in bocca. 

Per questo motivo, con il Prosciutto crudo o il culatello, possiamo abbinare un Verdicchio dei Castelli di Jesi o un Sauvignon dei Colli Orientali del Friuli.

Invece, se, come me, sei tipa da bollicine, beh ti consiglio di optare per un Franciacorta Satén o un Franciacorta Millesimato, perfettamente in grado di sostenere il profilo aromatico del salume.

Inoltre, la scelta del Metodo Classico Franciacorta Satén è in grado di ripulire completamente la bocca dalla grassezza del salume, donandogli quella spinta necessaria per esaltare l’abbinamento.

In ogni caso, quando hai dubbi su come fare un corretto abbinamento cibo e vino, ti consiglio di seguire sempre il principio della territorialità: ti aiuterà ad avvicinarti all’obiettivo.

Attenta ai salumi affumicati, che possono giocare brutti scherzi in abbinamento.

Ma quali vini abbinare ai salumi affumicati?

Assolutamente vietato scegliere vini rossi molto tannici, dal momento che l’abbinamento affumicatura dei salumi e tannino del vino potrebbe far emergere una fastidiosa nota metallica.

Personalmente, in questo caso opterei per un Pinot Nero o un Lagrein.

Il mondo dei salumi italiani è estremamente vasto.

Racchiudere tutto in qualche riga di questo articolo è difficile e riduttivo.

Per questo motivo, sto scrivendo una Guida completa al mondo dei salumi e formaggi, per insegnarti ad abbinare il cibo e il vino come una vera sommelier.

Ti consiglio di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornata sulle prossime novità! Ps. Tranquilla, non ti bombarderò di email, anche io odio lo spam. 😊

Iscriviti alla Newsletter

Che vino bevo con il Sauté di cozze

Dopo l’abbinamento del vino al nostro tagliere di salumi, torniamo in tema mare per parlare di un altro meraviglioso piatto della nostra calda estate: il sauté di cozze.

In tutta Italia, esistono ricette diverse che vedono la presenza o meno del concentrato di pomodoro, elemento che da colore e sapore al nostro sauté.

sauté di cozze è una ricetta estiva facile e veloce ma scopriamo quale vino abbinare al saute di cozze

A prescindere dalla presenza del concentrato di pomodoro, il sauté di cozze è un piatto semplice da preparare ma ricco di aromi e sapori… da leccarsi i baffi!

Per questo motivo, quando pensiamo a quale vino abbinare al Sauté di cozze non dobbiamo dimenticare che stiamo parlando di un piatto estremamente profumato.

Pertanto, anche il vino in abbinamento dovrà avere un bouquet di tutto rispetto.

Ma quindi che vino puoi bere con il Sauté di cozze?

Il Sauté’ di cozze è caratterizzato da alcuni elementi principali: la sapidità delle cozze che sanno di mare, l’aromaticità del prezzemolo e la speziatura del pepe nero.

In ogni caso, stiamo parlando di un piatto con una struttura delicata, per questo motivo non devono essere presi in considerazioni vini eccessivamente strutturati o tannici.

Personalmente, con il sauté di cozze amo bere vini bianchi sapidi e morbidi o un bel calice di rosato, che ben si sposa con questo piatto.

I miei vini bianchi preferiti da abbinare al sauté di cozze sono da uve Insolia, vitigno siciliano molto profumato e sapido, oppure un Vermentino sardo.

L’Insolia è uno dei più antichi vitigni della Sicilia, che ha faticato a ritagliarsi un piccolo posto d’onore nella tradizione vinicola italiana. La sua morbidezza si sposa perfettamente con i crostacei e i molluschi, quindi ottima per il nostro sauté di cozze.

Il Vermentino è un must nell’abbinamento con il sauté di cozze, quindi puoi star certa che renderai tutti felici!

Un piatto di sauté di cozze profumato e un calice di questi vini e sei in paradiso!

Che vino abbino all’Insalata di riso

Sveglia alle 7, insalata di riso nella “schiscetta” e via in direzione mare.

Anche tu fai parte del team “al mare solo con il pranzo da casa”?

Beh, diciamocela tutta.

Mangiare una calamarata o una grigliata di pesce alle 13 con 40 gradi all’ombra al lido sulla spiaggia in piena estate, beh, forse non è una scelta tanto azzeccata.

Per questo motivo, se vuoi andare in spiaggia per goderti il mare con delle belle e lunghe nuotate, meglio andare sul leggero.

Ed è qui che la bella e fresca insalata di riso si palesa, con tutta la sua semplicità ed il suo gusto.

insalata di riso, tra i primi piatti freddi più amati in estate

Ma perché non dare quella spinta in più e scegliere una bella bottiglia di vino da bere sotto l’ombrellone mentre mangi la tua insalata di riso?

Te lo consiglio, la tua “schiscetta” avrà tutto un altro sapore!

Ma quale vino abbinare all’insalata di riso?

Prima di tutto, dobbiamo precisare che, come sempre, esistono diversi modi per prepararla.

Anche la tipologia di riso o di cereale cambia a seconda dei gusti, scegliendo il riso nero venere per preparazioni a base di pese oppure optando per il tradizionale riso basmati quando si preferisce andare sul classico.

Personalmente, non amo il condiriso.

Quindi, in questo articolo prenderemo in considerazione vini da abbinare ad un’insalata di riso fatta unendo i diversi ingredienti singolarmente.

Quindi, dai pure libero sfogo alla tua fantasia, usa la tecnica dello “svuotafrigo” o semplicemente scegli ciò che più ti piace e crea la tua insalata perfetta.

Ma quindi, quale è il vino giusto da abbinare all’insalata di riso?

Parliamo di un piatto semplice, caratterizzato da tendenza dolce del riso che è predominante, che, come ormai saprai, dovrà essere sostenuto da effervescenza e sapidità.

Per questo motivo, opterei per vini semplici e un po “scanzonati”, anche facilmente reperibili su un lido o in un ristorante di mare.

Personalmente sceglierei un Prosecco Millesimato DOC o un Gavi da uva Cortese, entrambi con la giusta acidità e una grande piacevolezza

Se preferisci restare su un vino bianco fermo, ti consiglio un Pecorino delle Colline Pescaresi che abbia fatto solo acciaio, fresco e di pronta beva. Perfetto!

Quale è il vino consigliato per la Caprese

Se ti dico pomodori ramati al giusto grado di maturazione biologici provenienti dall’orto di tua nonna, succosa mozzarella di bufala campana che si scioglie in bocca, basilico fresco appena colto dalla piantina nel tuo giardino…

E, ovviamente, un filo di olio extra vergine di oliva del frantoio di fiducia.

Beh, hai capito di cosa sto parlando?

Ovviamente della Caprese!

quale vino abbino a un antipasto estivo fresco e gustoso come la caprese'

Altra protagonista incontrastata dell’estate italiana, la Caprese ha un profumo inconfondibile che è in grado di riportarti alle emozioni della cucina semplice ma estremamente saporita.

Ti dico solo che mentre sto scrivendo questo articolo sono le 12 di una calda mattinata di agosto e mi è venuta una fame indescrivibile!

Ma quale è il vino giusto per la Caprese?

Personalmente, amo abbinare la mia fresca caprese estiva principalmente ad un bianco fermo o ad un rosato, che a mio parere riescono a creare un connubio perfetto con la tendenza dolce della mozzarella e dei pomodori.

Tra i miei vini del cuore da bere in abbinamento con la Caprese puoi trovare il Soave o il Pinot Grigio, che sono perfetti vista la loro eleganza.

Per quanto riguarda le bollicine, prendendo in considerazione il fatto che stiamo parlando di un piatto dalla struttura semplice, non oserei con una bollicina complessa.

A mio parere, l’abbinamento perfetto e’ con un Custoza Extra Dry o con un Metodo Classico da uva Chardonnay.

In ogni caso, sempre da preferire vini che abbiano fatto acciaio ed evitare quelli che hanno trascorso un periodo di invecchiamento in botte.

Quale è il vino giusto per gli Spaghetti alle vongole

Torna con la mente alla tua adorata spiaggia e alla brezza marina mentre sei seduta ad un tavolo con i piedi nella sabbia.

Si, lo so è un sogno di tutte noi.

Bene, in questo scenario paradisiaco hai solo voglia di un bel piatto di spaghetto con le vongole, saporito e dal profumo intenso.

Ma quale vino puoi abbinare allo spaghetto alle vongole?

spaghetti alle vongole ricetta estiva sfiziosa

Prima di scegliere il nostro vino, analizziamo velocemente il piatto.

Lo spaghetto con le vongole e’ uno dei piatti piu’ diffusi in estate.

Si prepara con ingredienti semplici ma di sapori contrastanti, che fanno si che il piatto abbia alcune caratteristiche principali.

Il nostro spaghetto con le vongole sara’ caratterizzato dalla tendenza dolce della pasta, dalla sapidità delle vongole, dall’untuosità dell’olio extravergine di oliva e dalle note aromatiche del prezzemolo, dell’aglio, del pepe o del peperoncino.

La ricetta classica è in bianco, ma c’è chi aggiunge anche qualche pomodoro ciliegino.

Ma quale e’ il vino giusto da abbinare allo spaghetto alle vongole?

Personalmente, amo abbinarli a vini bianchi fermi giovani, di media struttura e con profumi delicati di frutta e di fiori. 

Un abbinamento perfetto e’ con un bianco della Costiera Amalfitana, con i profumi di frutta e fiori gialli, note di erbe mediterranee e la giusta sapidità, come ad esempio una Falanghina o un Biancolella.

Oppure possiamo spostarci in Sicilia e scegliere un calice di un ottimo Etna bianco da uve Carricante.

Vuoi chiudere in bellezza?

Scegli un Verdicchio di Matelica, non te ne pentirai!

Il nostro piatto di spaghetti alle vongole è caratterizzato da una importante tendenza dolce, che deve essere bilanciata da un vino sapido.

I vini proposti sono in grado di non farsi sovrastare dal frutto di mare, ma riescono a tenere testa alla perfezione all’aromaticità di olio, aglio e peperoncino. 

Queste bottiglie servite alla giusta temperatura in abbinamento al nostro piatto di spaghetti alle vongole sono una vera goduria!

Quale vino abbinare agli spaghetti pomodoro e basilico

Siamo arrivate alla fine della nostra Guida sui 10 abbinamenti cibo e vino estivi, basati su ricette estive sfiziose e veloci.

Quindi, potevamo non chiudere in bellezza con il “piatto veloce” per eccellenza?

Il nostro amato piatto di spaghetti pomodoro e basilico.

quale vino abbinare ad un piatto semplice e sfizioso come gli spaghetti pomodoro e basilico

Hai presente quando d’estate rientri a casa a mezzanotte e hai fame di qualcosa di buono ma veloce?

Ed è cosi che metti su una pentola d’acqua bollente e una padella e prepari il tuo meraviglioso spaghetto pomodoro e basilico.

Anche in questo caso, parliamo di un piatto all’apparenza semplice ma che richiede testa nel momento dell’abbinamento.

Ci troviamo di fronte a un piatto sicuramente profumato, data dalla presenza dei pomodori e dal basilico, entrambi ingredienti decisamente aromatici.

Poi abbiamo la tendenza dolce, della pasta e dei pomodori che devono essere supportati da un vino con una bella freschezza e sapidità.

Nota da non sottovalutare riguarda l’aromaticità e la persistenza gusto – olfattiva dell’olio extra vergine di oliva che, quando è buono, rivoluziona completamente il piatto! 

Ma quale vino abbiniamo allo spaghetto pomodoro e basilico?

Personalmente, amo abbinare un calice di Lugana della Lombardia, che con la sua nota di nocciola e mineralità danno un bel boost al piatto.

Oppure preferisco spostarmi nel Lazio e scegliere un Frascati, perfetto abbinamento con il pomodoro del piatto.

Vuoi sapere quale è il mio abbinamento preferito?

Amo abbinare il mio spaghetto pomodoro e basilico ad un bel calice di Furore Bianco di Marisa Cuomo, da Falanghina e Biancolella.

Ti assicuro che ci sta una bomba! 

Quali sono i tuoi abbinamenti cibo e vino preferiti per la tua calda estate?

Parliamone nei commenti.

Un abbraccio,

Marianna

Iscriviti alla Newsletter

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *