Valle delle Ferriere: percorso di trekking in Costiera Amalfitana
campania costiera amalfitana europa italia trekking viaggi

Valle delle ferriere: percorso, dove parcheggiare e consigli

Ciao e benvenuta in un nuovo articolo dedicato a cosa fare in Costiera Amalfitana. In questo articolo, ti parlo del trekking nella Valle delle Ferriere, percorso spettacolare nel cuore della Costiera Amalfitana.

In particolare, ti spiegherò come raggiungere la Valle delle Ferriere senza impazzire nel traffico della Costiera Amalfitana. Inoltre, ti mostrerò le attrazioni principali che incontrerai lungo il percorso, perfette per scattare delle foto indimenticabili.

Infine, ti darò qualche consiglio su cosa fare nei dintorni della Valle delle Ferriere, per creare un itinerario completo tra natura, borghi pittoreschi e relax. Beh, non perdiamoci in chiacchiere e scopriamo tutto ciò che c’è da sapere sulla Valle delle Ferriere: percorso, dove parcheggiare e cose da vedere nei dintorni della Costiera Amalfitana.

Sei pronta? Iniziamo!

Benvenuta in Costiera Amalfitana

Prima di entrare nel vivo della nostra guida dedicata al trekking Valle delle Ferriere, mi presento. Mi chiamo Marianna, ho 30 anni e ho una passione smisurata per i viaggi. Nella vita mi occupo di Marketing e da sempre aiuto le aziende che operano nel mondo dei viaggi e dell’enogastronomia nel creare una strategia di marketing online.

E proprio per questo motivo, ho creato questo blog. Ho iniziato a viaggiare con la mia famiglia quando ero molto piccola e non ho mai smesso. Infatti, appena posso, preparo il mio bagaglio a mano e parto alla scoperta del nostro meraviglioso pianeta.

In questo blog, puoi trovare guide approfondite su diverse località in Italia e all’estero visitate da me personalmente. Lo ammetto, sono un po’ prolissa e le mie guide sono abbastanza lunghe. Ma credimi, riuscirai ad organizzare i tuoi prossimi viaggi senza impazzire. Beh, direi che è arrivato il momento di tornare a noi.

Devi sapere che sono originaria di una città nella provincia di Salerno, a pochi chilometri dalla Costiera Amalfitana. Per questo motivo, prima di trasferirmi a Roma a 18 anni, trascorrevo molto tempo nei dintorni della mia città natale. Ed è proprio in Costiera Amalfitana che ho trascorso buona parte della mia adolescenza, con i miei amici e con la mia famiglia.

E anche oggi, ogni volta che faccio visita alla mia famiglia, cerco una scusa per scappare in Costiera e godermi un po’ della sua bellezza mozzafiato. Per questo motivo, in questa guida troverai solo consigli e suggerimenti di una vera local. Credimi, la Costiera Amalfitana non avrà più segreti per te! 🙂

Perché visitare la Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana, con i suoi paesaggi mozzafiato e il suo fascino senza tempo, è uno dei tesori più preziosi d’Italia. Situata in Campania, lungo la costa sud-occidentale della penisola, è un tratto costiero di circa 50 chilometri che abbraccia affascinanti cittadine, insenature incantevoli e montagne che si tuffano nel Mar Tirreno.

Ciò che rende la Costiera Amalfitana un luogo così affascinante è la sua straordinaria bellezza naturale. Le montagne che si ergono a picco sul mare, i villaggi colorati aggrappati alle scogliere e le spiagge nascoste creano un panorama da sogno, che sembra uscito da una cartolina. Lungo la costa, strade panoramiche si muovono tra paesaggi meravigliosi, offrendo angoli di bellezza inaspettata.

Oltre a godersi la bellezza dei paesaggi, i visitatori della Costiera Amalfitana possono partecipare a una varietà di attività. Trekking e passeggiate panoramiche sono popolari lungo i sentieri costieri e le montagne circostanti. Grazie alla varietà paesaggistica, in Costiera Amalfitana è possibile percorrere passeggiate di difficoltà molto bassa o sentieri di trekking abbastanza complicati.

Il fattore comune di questi percorsi nella natura della Costiera Amalfitana è la spettacolare vista sul mare. Infatti, la maggior parte dei percorsi di trekking in Costiera Amalfitana prevede dei tratti a picco sul mare, che ti permettono di godere di una vista mozzafiato sulla natura a 360 gradi.

Trekking in Valle delle ferriere: percorso e consigli di viaggio

Come organizzare una vacanza in Costiera Amalfitana

Per organizzare una vacanza in Costiera Amalfitana, è necessario dedicare un po’ di tempo all’organizzazione. La prima cosa da fare è definire l’itinerario, che deve includere le principali attrazioni che vuoi assolutamente visitare. 

Il punto di forza della Costiera Amalfitana è la possibilità di creare un itinerario che comprenda borghi pittoreschi, mare cristallino e percorsi di trekking immersi nella natura. 

La maggior parte dei turisti sceglie di dedicare almeno una settimana ad una vacanza in Costiera Amalfitana, così da poter dedicare il giusto tempo ad ogni tappa. Per quanto riguarda il trekking nella Valle delle Ferriere, un giorno è più che sufficiente.

Come organizzare una vacanza in Costiera Amalfitana: le mie guide gratuite

Considerata la sua posizione, il trekking nella Valle delle Ferriere può essere la pausa nella natura perfetta dopo la visita ai borghi. Infatti, grazie alla sua vicinanza alla città di Amalfi, la Valle delle Ferriere è facilmente raggiungibile da qualsiasi parte della Costiera Amalfitana.

Se stai organizzando una vacanza in Costiera Amalfitana, dai un’occhiata alle guide gratuite che ho scritto per te:

Ogni anno accompagno gruppi di turisti italiani e stranieri alla scoperta delle bellezze della Costiera Amalfitana. I miei tour includono sempre una passeggiata in uno dei borghi della Costa e una sosta per assaggiare le specialità enogastronomiche del posto.

Infine, da vera amante della natura, non può mancare una passeggiata alla scoperta dei migliori punti panoramici sulla Costiera Amalfitana.

Se hai bisogno di un aiuto per organizzare la tua prossima vacanza in Costiera Amalfitana, invia una email a thewinetravelist@gmail.com. Sarò felice di costruire un itinerario su misura per te, per farti vivere un’esperienza indimenticabile!

Come organizzare la tua vacanza in Costiera Amalfitana: consigli e trucchi

  • Prenota il tuo volo. Usa Skyscanner per prenotare voli economici in tutto il mondo. Skyscanner è il mio motore di ricerca preferito, perché permette di comparare offerte di compagnie aeree di tutto il mondo.
  • Prenota il tuo alloggio. Puoi prenotare il tuo alloggio su Booking.com. Booking ti mostra sempre le tariffe più convenienti. Se ti iscrivi al programma Genius avrai fino al 40% di sconto e upgrade di camera gratuiti.
  • Noleggia la tua auto. Usa DiscoverCars per noleggiare la tua auto. Scegli la comodità e la flessibilità del noleggio a breve termine e accedi a milioni di offerte in tutto il mondo.
  • Non dimenticare l’assicurazione viaggio. L’assicurazione viaggio ti coprirà in caso di infortunio, furto e cancellazioni del tuo viaggio. Personalmente, uso sempre HeyMondo, che ti offre il 10% di sconto su ogni polizza. Mi raccomando, sottoscrivi sempre l’assicurazione viaggio! 
Paesaggio costiera amalfitana: valle delle ferriere

Trekking Valle delle Ferriere: cosa sapere

La Valle delle Ferriere è un’oasi di natura incontaminata e biodiversità che offre un’esperienza di trekking affascinante nel cuore della Costiera Amalfitana. Questo suggestivo angolo di paradiso si trova tra i comuni di Amalfi e Scala, un vero gioiello nascosto nel cuore di una delle zone più belle d’Italia. 

L’importanza ecologica della Valle delle Ferriere è stata riconosciuta ufficialmente con la sua inclusione nel Parco Regionale dei Monti Lattari. Questo status di protezione aiuta a garantire la conservazione della bellezza naturale e della biodiversità della valle alle generazioni future.

La Valle delle Ferriere rappresenta un’opportunità perfetta per gli amanti della natura e del trekking, grazie alla quale è possibile immergersi in una realtà lontana dalla folla turistica e dal trambusto dei borghi.

La Valle delle Ferriere deve il suo nome alle antiche miniere di ferro che un tempo costellavano la regione. Durante il percorso, troverai diversi ruderi che erano utilizzati in passato proprio per questo scopo. Oggi la Valle delle Ferriere è un rifugio per la flora e la fauna selvatiche che popolano questa zona.

Il percorso di trekking nella Valle delle Ferriere ti condurrà attraverso una fitta foresta di felci giganti, muschi, alberi secolari e cascate pittoresche. Mentre cammini lungo i sentieri, potrai godere di una pace rara e di un’atmosfera magica, durante la quale ti faranno compagnia solo il suono dell’acqua e il canto degli uccelli.

Una delle caratteristiche più affascinanti della Valle delle Ferriere è il gran numero di cascate, ruscelli e laghi che si trovano lungo il percorso. Le cascate saltano giù da scogliere alte diverse centinaia di metri, creando spettacoli meravigliosi.

Inoltre, lungo il percorso troverai diverse aree dove fermarti per una pausa rigenerante, lasciandoti cullare dal suono dell’acqua e dal fresco venticello. Credimi, sarà un’esperienza davvero bellissima.

Valle delle Ferriere: percorso e informazioni

Il percorso di trekking nella Valle delle Ferriere ha una lunghezza totale di circa 7-8 chilometri, a seconda dell’itinerario che scegli di seguire. La distanza può variare leggermente in base alle deviazioni e alle soste lungo il percorso.

Il percorso è considerato di moderata difficoltà. Le salite e le discese possono essere impegnative e, in alcune sezioni, il terreno può essere sdrucciolevole, con sentieri stretti e tratti scivolosi. Per questo motivo, ti consiglio di indossare la giusta attrezzatura, principalmente scarpe da trekking adeguate, e avere una buona condizione fisica prima di affrontare il percorso.

Il tempo necessario per completare il trekking nella Valle delle Ferriere può variare in base al tuo passo, alle soste e alle condizioni del sentiero. In media, ci vogliono circa 3-4 ore per completare l’intero percorso, considerando una camminata moderata e alcune soste per ammirare le cascate, i laghi naturali e la flora circostante.

Trekking Valle delle Ferriere: guida completa

Come raggiungere la Valle delle Ferriere

Il percorso di trekking nella Valle delle Ferriere ha due punti di partenza. Puoi scegliere di partire dalla città di Pontone, situata nei pressi del borgo di Scala, oppure di partire dalla città di Amalfi

In entrambi i casi, ti consiglio di partire dalla città di Pontone. In questo modo, dopo aver fatto il tuo trekking nella Valle delle Ferriere, potrai rilassarti visitando il bellissimo borgo di Amalfi. A mio parere, è la scelta migliore per poter fare un’esperienza nella natura e una visita ad un borgo nello stesso giorno.

Se stai soggiornando nella città di Amalfi, ti consiglio di prendere un autobus in direzione Pontone. Le navette in direzione Pontone partono dalla stazione degli autobus, a due passi dal centro storico di Amalfi. In una mezz’ora arriverai alla città di Pontone, punto di partenza del percorso.

Invece, se arrivi da Napoli o da Salerno, ti consiglio di percorrere il Valico di Chiunzi. In questo modo, eviterai di rimanere bloccata nel traffico della Costiera Amalfitana e riuscirai a raggiungere Pontone nella metà del tempo. 

Se lasci la macchina a Pontone, una volta arrivata al centro storico di Amalfi, puoi tornare a Pontone con l’autobus in partenza da Amalfi o percorrendo il percorso al contrario. In questo caso, dovrai fare un percorso in salita di circa 800 gradini. Io l’ho fatto e credimi, è davvero stancante. 🙂

Ovviamente, se hai tanto tempo a disposizione e preferisci ammirare la Costa, allora puoi optare per il percorso costiero, in partenza dalla città di Vietri sul Mare. Qui ti basterà seguire le indicazioni per raggiungere la città di Scala e poi il borgo di Pontone.

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai consigli pratici su come visitare la Costiera Amalfitana senza spendere un capitale. Ogni giorno, per sette giorni, direttamente nella tua email. Cosa stai aspettando?

Valle delle Ferriere: dove parcheggiare

Il percorso di trekking nella Valle delle Ferriere parte da Piazza San Giovanni, a Pontone

Se viaggi in auto, ti consiglio di arrivare abbastanza presto, se vuoi essere sicura di trovare parcheggi disponibili.

Prima dell’ingresso al borgo trovi le strisce bianche, dove potrai parcheggiare gratuitamente. Tuttavia, una volta entrata nel paese, potrai parcheggiare solo nelle strisce blu. 

Durante il periodo estivo, parcheggiare nelle strisce blu ha un costo di 2 euro per la prima ora e 3 euro dalle ore successive. Se pensi di trascorrere l’intera giornata nella Valle delle Ferriere, ti consiglio di optare per la tariffa giornaliera, che ha un costo di 15 euro per l’intera giornata.

Tuttavia, il biglietto giornaliero è solo cartaceo e va comprato dai vigili che si trovano in Piazza San Giovanni. In questo caso, il biglietto va esposto sul vetro della tua auto. Purtroppo, il parcometro ti permette di pagare solo la tariffa oraria, ma accetta solo pagamenti in contanti.

Se vuoi essere sicura di trovare parcheggio, ti consiglio di lasciare la tua auto vicino al tunnel alle porte della città di Pontone. In dieci minuti a piedi, arriverai a Piazza San Giovanni e sarai pronta a partire per la Valle delle Ferriere!

Nella piazza principale trovi il Blu Bar, dove puoi fermarti per un caffè prima di iniziare la tua passeggiata.

Valle delle ferriere: percorso completo

Valle delle Ferriere: percorso completo

Il percorso inizia da Piazza San Giovanni, nel cuore di Pontone. Inizialmente dovrai percorrere una strada cementata, caratterizzata da sampietrini appartenenti all’epoca romana. Il percorso è agevole e non presenta alcun tipo di difficoltà.

Lungo il percorso, troverai diversi punti di ristoro. Qui potrai fermarti a bere un’ottima limonata preparata con il prodotto tipico della Costiera Amalfitana: il limone “sfusato di Amalfi”.

Le coltivazioni verticali di zucca

Durante il percorso, fai attenzione ad alcune pareti completamente ricoperte da piante di zucca. E sto parlando di zucche talmente grandi da pesare anche diversi kg! Queste zucche sono frutto di coltivazioni verticali, che scendono dalla parte alta delle mura per arrivare fino all’asfalto. Personalmente, non avevo mai visto delle coltivazioni di zucca verticali e sono rimasta davvero senza parole! 

Durante il tuo trekking nella Valle delle Ferriere, sarai circondata da paesaggi collinari, con terrazze coltivate a limoni, uliveti e vigneti che si estendono fino all’orizzonte. I colori e i profumi della campagna costiera creano un’esperienza sensoriale unica. Per non parlare delle numerose cascate di dimensioni diverse e dei fiumi con acqua cristallina. Davvero meravigliosi!

La visita alla Ferriera

Uno dei punti salienti del trekking è la visita alla “Ferriera,” un’antica struttura di lavorazione del ferro che risale al Medioevo. Questo sito storico ti farà immergere nella storia della valle e ti permetterà di immaginare il passato industriale della regione.

A circa 10 minuti di arrivo dall’ingresso della riserva naturale, incontrerai un bellissimo ponticello che ti permetterà di attraversare il fiume, che si crea grazie alle cascate provenienti direttamente dalla montagna. Qui avrai l’opportunità di bere acqua fresca proveniente direttamente dalla fonte. Tranquilla, c’è un’indicazione che ti indica dove farlo!

La cascata verso Amalfi

Proseguendo il percorso verso Amalfi, incontrerai un’altra grande cascata. Questo piccolo sentiero si presta perfettamente ad una pausa o ad una merenda, per riprendere le energie dopo questa bella passeggiata.

Alla base della cascata potrai vedere delle sculture create con pietre poste una sopra l’altra. Si tratta di una pratica zen che sta prendendo piede anche nella zona della Costiera Amalfitana. L’acqua che scende dalla cascata è alimentata dal fiume Canneto, che ti accompagnerà lungo tutto il percorso fino al cuore della città di Amalfi.

La vecchia cartiera di Amalfi

Proseguendo lungo il percorso, ti imbatterai in un vecchio edificio ormai abbandonato. Ti consiglio di arrampicarti sulla finestra e guardare cosa nasconde al suo interno. All’interno di questo edificio abbandonato sono presenti gli attrezzi che venivano utilizzati in passato per produrre la carta. Infatti, si tratta di un’antica cartiera, ormai in disuso da diverse decine di anni. E non è finita qui!

Continuando la tua passeggiata, accompagnata dal suono del ruscello, ti imbatterai in un vecchio rudere ormai completamente avvolto dalle piante. È una bellissima rappresentazione di come la natura sia in grado di riappropriarsi del suo ambiente.

La discesa ad Amalfi

Da qualche tempo, il percorso per raggiungere Amalfi è stato chiuso a causa di una frana. Tuttavia, è stato creato un percorso alternativo che permette di raggiungere ugualmente la città, evitando il problema. Ti basterà semplicemente percorrere il sentiero attorno al divieto.

Dovrai solo tenere duro per qualche metro, durante il quale il percorso è un po’ più impervio. Dopo pochi minuti di camminata tornerai su una strada asfaltata e con sampietrini. Pochi metri dopo, troverai l’agriturismo Fore porta. Qui potrai fermarti a fare una pausa con un’ottima granita preparata con i limoni di Amalfi.

Continuando il percorso verso la città, ti troverai davanti all’ingresso del Museo della Carta di Amalfi. Il Museo della Carta di Amalfi è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 19. In ogni caso, ti consiglio di dare sempre un’occhiata agli orari aggiornati sul sito per essere aggiornata su eventuali aperture straordinarie.

A pochi passi dall’ingresso del Museo della Carta, ti segnalo la presenza di una toilette pubblica gratuita. Qui potrai darti una rinfrescata prima di iniziare la tua passeggiata nel centro storico di Amalfi.

Percorsi di trekking in Costiera amalfitana

Altri sentieri in partenza da Amalfi

Nei dintorni del Museo della Carta di Amalfi partono numerosi sentieri, che ti permettono di scoprire le bellezze naturali della zona. Tra questi ti segnalo il sentiero della Valle dei Mulini e la passeggiata di La Selva. Se vuoi scoprire le origini del cosiddetto “oro giallo“ di Amalfi, organizza una visita al liquorificio La valle dei mulini. Qui potrai prendere parte al processo di produzione del famoso limoncello di Amalfi e assaggiare alcune delle specialità enogastronomiche locali.

Una volta arrivata nel centro storico di Amalfi, goditi il relax facendo un po’ di shopping nelle boutique della zona o mangiando l’ottima delizia al limone della Pasticceria Pansa, di fronte al Duomo di Amalfi. Per scoprire cosa vedere ad Amalfi, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida gratuita che ho scritto per te.

Leggi anche: Cosa vedere ad Amalfi in due giorni

Altri percorsi di trekking in Costiera Amalfitana

I trekking nella Costiera Amalfitana offrono un’opportunità per esplorare a fondo la bellezza naturale e i panorami della Costiera Amalfitana. I sentieri tortuosi che si muovono tra le scogliere e i punti panoramici a picco sul mare offrono esperienze indimenticabili per gli amanti dell’avventura e della natura.

Oltre al sentiero della Valle delle Ferriere, la Costiera Amalfitana offre una grande varietà di percorsi immersi nella natura. In questo articolo, ti cito alcuni percorsi di trekking nei pressi della Valle delle Ferriere. Tuttavia, la lista è davvero lunga!

Da vera amante del trekking, uno dei miei obiettivi nella vita è quello di percorrere tutti i trekking in Costiera Amalfitana. Ovviamente, ne parlerò approfonditamente su questo blog. Quindi, ti consiglio di iscriverti alla Newsletter per restare aggiornata sulla pubblicazione dei prossimi articoli!

Sentiero degli Dei

Uno dei percorsi di trekking più celebri e panoramici è il Sentiero degli Dei. Esso collega le città di Agerola, Nocelle e Positano. Questo sentiero offre panorami mozzafiato sulla costa, con scogliere che si affacciano sul Mar Tirreno e panorami spettacolari su Positano. Lungo il percorso, potrai ammirare terrazze coltivate a limoni, vigne e uliveti, oltre a antiche grotte e piante selvatiche.

Ho percorso questo sentiero diverse volte nel corso della mia vita e credo che non mi stancherò mai di farlo. Proprio per questo motivo, sto preparando una guida approfondita su come organizzare una giornata di trekking al Sentiero degli Dei. Tranquilla, non appena sarà pronto lo comunicherò a tutti gli iscritti alla newsletter!

Monti Lattari e il Sentiero delle Valli

I Monti Lattari che circondano la Costa Amalfitana offrono una rete di sentieri che conducono attraverso paesaggi mozzafiato e villaggi pittoreschi. Il Sentiero delle Valli è una scelta eccellente per gli amanti del trekking, con antiche mulattiere, boschi e valli lussureggianti. 

Monte Faito

Se sei alla ricerca di un’esperienza di trekking più impegnativa, il Monte Faito potrebbe essere la scelta giusta. Situato vicino a Vico Equense, questo monte offre sentieri che portano a panorami straordinari sulla baia di Napoli e la penisola sorrentina. Il Monte Faito è anche un’ottima opzione per esplorare flora e fauna locali, oltre alla possibilità di ammirare panorami pazzeschi.

Valle delle Ferriere: percorsi e attrazioni nei dintorni

La Valle delle Ferriere è nel cuore della Costiera Amalfitana, in una posizione perfetta per raggiungere altri borghi della Costa. Infatti, dopo aver fatto il trekking nella Valle delle Ferriere, potrai dedicare il resto del tempo alla visita di uno dei borghi nei dintorni.

Dopo aver visitato il centro di Amalfi, puoi raggiungere il borgo di Vietri sul Mare, famoso per le coloratissime ceramiche. Invece, se vuoi scoprire uno dei borghi più piccoli e più caratteristici della costa, dedica qualche ora alla visita di Cetara, patria della colatura di alici. Qui potrai trascorrere una giornata alla scoperta delle alici, il prodotto di punta di questo antico borgo di pescatori.

Infine, se preferisci spiagge larghe e cerchi comodità per il tuo viaggio in famiglia, ti consiglio di andare nella città di Maiori. Qui potrai unire il relax di un bagno nelle acque cristalline e di una passeggiata serale sul suo lungomare. Non te ne pentirai!

Trekking Valle delle Ferriere: ora tocca a te!

Eccoci arrivate alla fine di questo articolo dedicato al trekking nella Valle delle Ferriere. In questa guida, abbiamo approfondito cosa vedere nella Valle delle Ferriere, in un percorso alla scoperta di bellezze naturali mozzafiato.

Spero che questo articolo ti sia utile per organizzare un trekking nella Valle delle Ferriere, per una vacanza in Costiera Amalfitana indimenticabile.

Come sempre, ti aspetto nei commenti.

Un abbraccio,

Marianna

Iscrivendoti alla Newsletter riceverai consigli pratici su come visitare la Costiera Amalfitana senza spendere un capitale. Ogni giorno, per sette giorni, direttamente nella tua email. Cosa stai aspettando?

Ti potrebbe piacere...

Articoli Popolari...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *